Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

Archivio

8 aprile 2010 4 08 /04 /aprile /2010 21:55

Dopo aver fatto i biglietti aerei a fine marzo, ci siamo messi a studiare per decidere fra le due possibili mete che avevamo in mente... e alla fine ne abbiamo scelto una terza: quest'anno si va nel Rheinald-Pfalz, ovvero Renania-Palatinato, la terra dei castelli

 

In un primo tempo ci eravamo esaltati meditando di trascorrere una settimana nella valle del Reno e una nella valle della Mosella, ma sono bastati un paio di giorni di navigazione in rete e una sfogliatina alle nostre tante guide tedesche per capire che non ci sarebbe piaciuto fare due zone così importanti e ricche in così poco tempo. Per cui rimandiamo il Reno a un'altra annata e ci dedichiamo alla Mosella

 

Sarà comunque una vacanza spezzata, passeremo i primi cinque giorni nella città più antica della Germania, Trier:

 

preTrier01

 

Abbiamo affittato un appartamentino all'ultimo piano di questo stabile:

 

precasatrier1

 

Non ridete, ma davanti a tante proposte tutte più o meno simili, sono stata conquistata dalla vista di questi abbaini, una delle mie tante fissazioni

 

precasatrier2

 

Trier è ricca di storia, ma pensiamo di passare un giorno anche nel vicino Lussemburgo.

 

 

Per i restanti nove giorni di vacanza abbiamo cercato una base comoda e tranquilla sulla Mosella e in un forum internazionale un simpatico californiano, amante del nostro stesso genere di vacanza, ci ha indirizzati su Bullay:

 

preBullay1

 

Un piccolo paesino con appena 1.500 abitanti, ma incredibilmente ben fornito da treni e bus! Anche lì abbiamo affittato un piccolo appartamento mansardato:

 

precasabullay1

 

Con vista fiume:

 

precasabullay2

 

A Bullay la cosa più interessante da fare è bere il vino locale  ma è un comodissimo punto di partenza per visitare le infinite bellezze della zona: ad esempio è da lì che partono gli autobus per Bernkastel-Kues, dove non arriva la ferrovia:

 

preBernkastel-Kues1

 

Dev'essere meravigliosa, guardate un pò:


preBernkastel-Kues2

 

Poi contiamo di visitare Cochem...

 

preCochem 1

 

...e relativo castello:

 

 

preCochem 2

 

Koblenz...

 

preKoblenz1

 

...e relativo castello:

 

preKoblenz2

 

E ancora, Traben-Trabach:

 

preTraben-Trarbach

 

Burg Eltz:

 

preBurgEltz

 

Burg Katz:

 

preBurgKatz

 

Burresheim near Mayen:

 


 

preBürresheim near Mayen

 

Winningen:

 

preWinningen

 

E non mi spiacerebbe riuscire a visitare anche qualche bel posto a nord di Koblenz, tipo Linz am Rhein:

 

preLinz am Rhein

 

E fare qualche camminata nei sentieri di questa verdissima valle, già la piccola Bullay offre almeno tre splendide alternative: credo proprio che anche quest'anno riusciremo a soddisfare entrambe le nostre passioni, storia e natura

 

buonasera04.gif

Condividi post
Repost0
5 marzo 2010 5 05 /03 /marzo /2010 16:41
aereo01
Oggi abbiamo accantonato per un attimo la casa per dedicarci ai biglietti aerei per le ferie estive.
Destinazione la nostra "solita" Germania: siamo ancora indecisi fra due cittadine, ma siccome entrambe distano circa un'ora dallo stesso aeroporto, tanto valeva fare già i biglietti, in modo da assicurarci degli orari favorevoli.

Quindi partenza il 18 agosto per Francoforte e ritorno il 1° settembre, con l'abituale scalo a Monaco

Prossimo aggiornamento alla scelta definitiva della meta

mappagermania02
Condividi post
Repost0
10 gennaio 2010 7 10 /01 /gennaio /2010 18:55
coucou03.gif
Domenica casalinga, ma estremamente proficua, una di quelle meravigliose, quanto rare, giornate in cui si riesce a fare tutto quello che si era rimandato per mancanza di tempo!

Fra le varie cose, anche scegliere le foto della vacanzina natalizia fatta a Ferrara da postare sul blog

panorama
Ecco il Castello...

castello
...il Ducale...

ducale1
...lo scalone d'Onore...

ducale2
...la cattedrale...

cattedrale
...palazzo Diamanti (l'unica tappa che mi ha delusa)...

diamanti
...palazzo Bonaccossi...

bonaccossi
...piazza Ariostea...

ariostea
...gli orti urbani...

orti
...le mura...

mura1
...e i relativi camminamenti...

mura2
Ma la cosa più bella di Ferrara, per me, sono gli scorci. Peccato solo non aver trovato neppure un filino di nebbia

scorcio02

scorcio07

scorcio06

scorcio05

scorcio04

scorcio01

scorcio03
E, come d'abitudine, non possono mancare i mici ferraresi...

gatto4

gatto3

gatto2

gatto1
...e c'è spazio anche per un piccione infreddolito

piccione
Condividi post
Repost0
12 agosto 2009 3 12 /08 /agosto /2009 20:10
Rieccoci, dunque... Con tutti i miei soliti (penso molto comuni) stati d'animo contrastanti del rientro: da una parte la tristezza per la vacanza finita, la malinconia per aver lasciato posti splendidi (nel mio caso molto sentita perchè è in quel genere di posto che vorrei vivere), il rimpianto per non aver avuto il tempo di vedere proprio tutto quello che avrei voluto visitare, la nostalgia di un clima più da mezza stagione che estivo e la fatica nel doversi riabituare a questa calura opprimente
Ma c'è sempre un rovescio della medaglia e quindi sono pure contenta di essere tornata, perchè anche in vacanza ci sono delle nostalgie... oddio, a dire il vero solo per i gatti e per le amiche del cuore! E per il mio materasso!! E quest'anno non ci metto il bagno perchè nella casetta che abbiamo affittato, a sorpresa, c'era il bidet E' la prima volta che lo trovo all'estero, quando l'ho visto ero commossa
La vacanza è stata bellissima, tutto assolutamente perfetto, la casetta era carinissima e in una posizione incredibile, a 20 metri dal Markt e in uno dei due punti più belli di Goslar
I posti tutti fantastici, quella zona è un concentrato di case a graticcio, case di pietra, case di ardesia, tutte fiabesche e ogni cittadina e paesino sono immersi nel verde. Una pace incredibile a cui contribuisce nettamente l'assenza dei rumori a cui, chi più chi meno, noi italiani siamo per forza di cose abiutati: tanto per fare un esempio, in due settimane abbiamo sentito tre (dico 3) clacson suonare!!!!

Ma ora lascio parlare le foto, mio marito anche quest'anno ha battuto il suo record: l'anno scorso siamo tornati con 5.012 foto, quest'anno 5.388!!! Non è stato per niente facile, nè riposante, sceglierle

Ecco un panorama di Goslar preso dalla torre della Marktkirche:


Il Kaiserpfalz, una piacevola sorpresa, essendo stato ristrutturato nel XIX secolo non lo immaginavamo bello e interessante come invece è:


Il Kaiser Worth, antica sede delle corporazioni, nella Marktplatz:


Ricco di statue e statuette, compreso il Dikatenmannchen, l'omino che nella satira rappresenta il diritto di Goslar a battere cassa


L'aquila imperiale, simbolo della città:


Lo Schuhhof, il mio punto preferito:


E un paio di scorci con queste casette che amo tanto:




Dopo Goslar, la cittadina che ci è piaciuta di più è stata Wolfenbuttel:


Uscita indenne dalla 2a Guerra Mondiale, vanta 500 graticci originali e il castello (ducale) più grande della Bassa Sassonia:


L'interno è splendido, però preferisco i castelli da fiaba, tipo quello che domina Wenigerode:


Stupenda anche questa cittadina, con un Rathaus davvero molto particolare:


La casa a graticcio più piccola:


Questa è la corte del castello:


E qui la vista da una delle torri:


Bella, ma sinceramente non come mi aspettavo, anche Quedlinburg, dominata dallo Schlossberg, sede delle badesse che governarono la città dal Medioevo all'Ottocento:


Anche qui casette deliziose:


Hildesheim è carina, ma essendo stata rasa al suolo durante la guerra, non riesce a reggere il confronto con le altre cittadine. Anche la Knochenhaueramtshaus, cioè la casa a graticcio più grande della Germania, risalente al 1529, è stata completamente ricostruita, bene, però...


Ha comunque degli scorci incantevoli:


Gottinga è nettamente la città più grande che abbiamo visitato durante questa vacanza. E' una delle quattro città universitarie tedesche, quindi piena di giovani e di vita, sicuramente un posto piacevole dove vivere, anche se personalmente preferisco città più piccole. Considerando che loro contano 129.000 abitanti e Genova quasi 600.000 sono veramente messa male
Questa è la casa più antica, risalente al XIII secolo:


E poi posto questa foto perchè la visione di così tante biciclette ci ha sconvolti!!


Un groviglio incredibile e qui vedete solo uno dei 4 parcheggi per bici della stazione! La foto non rende l'idea della realtà, non abbiamo proprio capito come facciano a ritrovare il proprio mezzo e soprattutto a recuperarlo!!

Come dicevo all'inizio, la zona è verdissima e ricca di spunti per immergersi nella natura. Come da programma, siamo andati sul Broken con il mitico treno a vapore, un'esperienza fantastica:


Ben due ore e mezza di tragitto per arrivare sulla cima del monte più alto degli Harz, dove si moriva letteralmente di freddo!!!


Per fortuna dopo circa un'ora il vento gelido si è calmato lasciando spazio al sole, così - pur non avendo un abbigliamento idoneo alla temperatura (ma c'era chi in sandali e mezze maniche stava peggio di noi) - siamo riusciti a goderci una stupenda passeggiata:


Ancora più bella la gita ad Hanneklee, nei dintorni di Goslar. Il paesino, prettamente turistico, è caratterizzato dalla chiesa costruita completamente in legno, in stile nordico:


Ma è solo il punto di partenza, da lì con la seggiovia siamo arrivati in cima al monte:


E ridiscesi a piedi:


Imbattendoci in innumerevoli spettacoli come questo:


Sempre nei dintorni di Goslar c'è la famosa miniera di Rammelsberg, patrimonio dell'Unesco (come tutta Goslar). Abbiamo fatto sia la visita in trenino che quella a piedi, che parte da qui:


Poi, anzichè tornare in città con il bus, abbiamo preferito salire sulla collina, di nuovo immersi nel verde assoluto:


Fino ad arrivare alla Maltermeisterturm, bellissima torre del XIV secolo:


Per godere di questa vista su Goslar:


E berci l'ennesima Gose, la buonissima birra locale, di cui abbiamo generosamente approfittato I locali tedeschi sono una meraviglia, estremamente caratteristici, tutti legno e pietra, ma belli anche per chi ci trovi dentro, non ragazzotti sciocchi e/o fighetti come da noi, che ti (mi) fanno sentire estremamente fuoriluogo, ma persone normalissime, di tutte le età, bellissimo

Concludo questo lunghissimo post premiando chi ha avuto la forza di arrivare fino a questo punto con l'incantevole visione del castello di Marienburg, che direi si commenta da solo:


Un sogno, a dire poco:


E ora non sapete cosa darei per mostrare questo post a tutti quelli che, fra clienti, conoscenti ed amici, ci hanno guardato come se fossimo scemi quando dicevamo che avremmo trascorso due settimane di ferie a Goslar: tiè


Condividi post
Repost0
27 luglio 2009 1 27 /07 /luglio /2009 15:17

Domani a quest'ora saremo appena decollati da Monaco con destinazione Hannover, quindi metropolitana fino in stazione e treno per Goslar

Sono super contenta, altro che sabato del villaggio, il bello sta per cominciare

Per la prima volta parto senza ricamo Può sembrare assurdo per chi mi conosce, ma con questo tipo di vacanza non ne ho proprio il tempo, i momenti di relax pre-cena (se rincasiamo) e pre-notte preferisco passarli in altro modo. Così anno dopo anno mettevo il ricamo nel bagaglio e ogni volta ricamavo forzatamente per una mezz'ora soltanto: forzatamente nel senso che, avendolo portato con me, mi imponevo di fare almeno una manciata di crocette. Converrete che così non ha molto senso... Mi mancherà ricamare, su questo non ho dubbi, ma mi mancava anche gli altri anni: averlo o non averlo, senza il tempo necessario, è la stessa cosa

Tornerò fra due settimane, sicuramente con tante foto e altrettanta tristezza

Ci vorrebbe qualche bella iniziativa crocettosa, a settembre è sempre bello partire con nuovi progetti, magari un nuovo SAL...

Per ora vi saluto e vi abbraccio tutte quante!

Condividi post
Repost0
19 aprile 2009 7 19 /04 /aprile /2009 11:46
Riferimento al post precedente: sbadatamente non ho scritto qual è e dove si trova il posto dove andremo in vacanza e se non avevate letto il post di febbraio dove lo dicevo diventa complesso immaginarlo
La cittadina è Goslar:
 

Si trova nel nord della Germania, nella Bassa Sassonia, a un'ora di treno da Hannover. Conta circa 46.000 abitanti ed è il posto con il maggior numero di case a graticcio (la mia passione) di tutta la Germania, ben 1.800!!
Si trova ai piedi dei monti Harz dove contiamo di fare qualche escursione, come goderci la Liebesbankweg, arrivare in cima al monte Brocken con il treno a vapore per proseguire fino all'Hexenaltar, cioè l'Altare delle streghe a cui pare si ispirò Goethe nel "Faust",  ecc, ecc...
Inoltre da Goslar con mezz'ora, massimo un'ora, di treno si raggiungono altre cittadine stupende e caratteristiche: Quedlinburg (la città delle badesse a cui la rivista "Bell'Europa" ha dedicato uno splendido servizio un paio di anni fa), Wernigerode (dominata da un castello da fiaba), Einbeck (famosa anche per la birra, che per noi è sempre un'attrattiva in più ), Duderstadt (un piccolo gioiellino), Wolfenbuttel (dove c'è il castello più grande della Bassa Sassonia) e le più famose Gottingen e Hameln, tutti posti che sanno di medioevo e di natura, il nostro connubio perfetto 
E poi tutto quello che scopriremo una volta lassù: gli amici di qui ci prendono in giro per le nostre scelte, dicono che se esistesse andremmo anche a Paperopoli... Di certo siamo l'opposto di chi in una settimana visita ("visita"... sì... va bè...) tre capitali europee oppure fa Parigi e i castelli della Loira
Se due settimane per una zona così raccolta e poco famosa possono sembrare uno sproposito, la verità è che poi non riusciamo mai a visitare tutto quello che ci sarebbe da vedere
Vi lascio ancora un paio di scorci di Goslar e vi auguro una buona domenica, qui piovosa!



Condividi post
Repost0
16 aprile 2009 4 16 /04 /aprile /2009 14:36
Quest'anno è stato facile, dopo aver analizzato 17 abitazioni abbiamo fatto la classifica in base alla nostra preferenza e... buona alla prima: la casa è libera e sarà nostra per due settimane
L'anno scorso trovare un appartamento a Bamberga fu un incubo: su 54 domande ricevemmo solo 6 risposte, di cui una soltanto positiva!! Poi andò alla grande, la casa  in questione era molto bella e in una posizione eccezionale, ma non vi dico i patemi man mano che si mandavano e-mail che venivano ignorate Poi, una volta sul posto, scoprimmo che nel week-end a cavallo della nostra vacanza c'era una sorta di mini October fest con conseguente tutto esaurito, ma questo non giustifica le tante non risposte
Va bè, quest'anno è andata benissimo La casa è a graticcio, non poteva essere altrimenti:


L'interno è molto carino, ma la cosa splendida è la posizione: centralissima e proprio sulla via che - Google Heart alla mano - ci piaceva di più, cioè quella dove scorre il torrente Gose.
Ho salvato un paio di foto per mostrarle sul blog e dividere la mia gioia con voi




Condividi post
Repost0
28 febbraio 2009 6 28 /02 /febbraio /2009 15:16
Le edicole di Genova osservano due turni per le ferie estive, il primo va dal 26 luglio al 15 agosto compresi, il secondo dal 17 agosto al 6 settembre compresi. Il 16 agosto, giorno in cui non escono i quotidiani e quindi sono chiuse tutte le edicole, fa da spartiacque.
I turni si alternano di anno in anno e questa volta ci spetta il primo.  Questo vuol dire che, tenendomi due giorni liberi per preparare i bagagli, riposarmi, ecc, molto probabilmente fra cinque mesi esatti si parte

Ovviamente la certezza definitiva del giorno la avremo solo al momento della prenotazione del volo (Genova-Monaco -> Monaco-Hannover), a cui seguirà la ricerca dell'alloggio (ho già addocchiato degli appartamenti carinissimi), ma la meta è già sicura: la stupenda Goslar, nella Bassa Sassonia.


Una destinazione particolare, che però non stupirà chi ci conosce bene e che sa quanto amiamo le città piccole e tranquille. Io poi impazzisco per le case a graticcio e Goslar è il sito tedesco che ne possiede di più, circa 1800!! So già che ci lascerò il cuore... Inoltre la cittadina si trova ai piedi dei monti Harz e questo ci darà modo di unire la nostra passione per la storia con l'amore per la natura: mio marito adora scarpinare, io - palla di lardo - più che altro arranco, ma in mezzo al verde (e i tedeschi sono bravissimi a tutelare il loro!!) ogni sforzo viene ripagato
Questa sarà per noi la terza vacanza consecutiva in Germania: nel 2007 Friburgo e Foresta nera, nel 2008 Bamberga e Rothenburg, posti stupendi che consiglio di cuore a chi ama questo genere di vacanza. E sicuramente Goslar non sarà da meno

Condividi post
Repost0

Etichette