Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Archivio

5 maggio 2012 6 05 /05 /maggio /2012 18:30

008.jpg

 

Con un po' di ritardo, ritiro il premio che mi ha assegnato la dolce Faby, so che è infantile, ma quelli con le domande mi piacciono un sacco e poi è sempre un modo per conoscerci un po' di più... senza contare che questo sembra fatto apposta per me 

 

Qual è la tua rivista di moda preferita?

Preferisco Marie Claire ed Elle a Vogue, Amica, Flair, Velvet, ecc, ma sono tutte uguali o quasi  Invece mi piace la rubrica moda di qualche settimanale, l'anno scorso avrei indicato come preferita quella di Intimità, perchè quasi sempre riguarda le taglie comode; adesso dico Tu Style, più che altro perchè non mi fa sentire una barbona come le riviste citate prima!

 

Chi è il cantante/gruppo preferito?

Fabrizio De Andrè

 

Chi è la tua You Tube guru preferita?

In assoluto la statunitense Tiffany; fra le italiane Chienkiri

 

Qual è il tuo prodotto make-up preferito?

Se parliamo di tipologia gli eye liner in gel, se invece bisogna indicare un prodotto preciso... difficile... opto per l'ombretto Camaleonte di Neve Cosmetics

 

Qual è il tuo film preferito?

Braveheart

 

Dove ti piacerebbe vivere?

Goslar!!!!

 

Quante paia di scarpe possiedi?

A occhio direi più di 20 e meno di 30, ma ora sono curiosa e domani le conto Di sicuro ho tre paia di stivali

 

Qual è il tuo colore preferito?

Blu

 

Ora dovrei girare il premio a 10 amiche, ma lo do a chiunque abbia voglia di partecipare

 

buonadomenica01.gif

Repost 0
5 febbraio 2012 7 05 /02 /febbraio /2012 14:00

coucou01.gif

 

Domenica gelida (ma sempre soleggiatissima ), domenica di tutto relax grazie al turno di chiusura. Due settimane fa ci siamo alzati dal letto all'una passata, ma stamattina alle 9,30 ci siamo dovuti arrendere al volere dei gatti

 

Il mio programma per oggi era quello di dedicarmi principalmente a due cose: finire lo studio delle guide tedesche in vista delle prossime ferie e rispondere a quante più mail possibile. Poi crocette serali e magari qualcuna anche pomeridiana.

 

Invece sono partita dal blog con un post che avrei potuto benissimo rimandare o anche non fare, ma avevo questa voglia e l'ho assecondata!

 

Diverse amiche (grazie a tutte!) hanno omaggiato il mio blog di questo premio:

 

007.jpg

 

Due regole. La prima: dire sette cose che ci piacciono. Cercherò di evitare l'ovvio, parlare di gatti, Germania e crocette non vi direbbe nulla che già non sappiate di me

 

Quindi ecco l'elenco, che segue un ordine sparso, non è una classifica!

 

1) non sono tante le canzoni che amo perchè sono poche quelle che riescono ad emozionarmi. Una di queste è una canzone scritta nel 1954 dal francese Boris Vian, "Le déserteur". Tradotta, ma mai incisa, per la prima volta da Luigi Tenco, venne successivamente ritradotta per essere incisa dalla Vanoni e da Ivano Fossati. Quei versi e il modo in cui li canta  il mio concittadino mi fanno sempre venire i brividi.

 

2) mi piacciono i ricordi che ho di mio nonno Luigi, il padre di mia madre, morto già da 32 anni, quindi quando io ne avevo 10 e lui, con i suoi 68, mi sembrava così vecchio... Viveva con noi ed è stato tanto presente nella mia infanzia, il classico nonno di oggi che passa anche intere giornate con la nipote e la cagnetta ai giardini. Io pattinavo, lui chiacchierava con gli amici e la Titta dormiva distesa al sole. Ma parlavamo tanto, ad esempio quando gli davo una mano a costruire le reti da pesca. E mi parlava di cose di cui, soprattutto oggi, non si parla ai bambini. I nostri argomenti erano la guerra e lotta partigiana, la religione e la chiesa cattolica, la politica del dopo guerra e quella di quegli anni 80. Un esempio che rende bene l'idea di come fosse mio nonno: quando morì un suo grande amico, confusa dalla sua grande sofferenza, gli chiesi "Nonno, ma dove va la gente che muore?" e lui mi portò al cimitero. "Lolly, finiamo tutti qua" e ditemi se non è vero...

In famiglia mi  hanno sempre detto che ho il suo stesso carattere e so benissimo che spesso non vuol essere inteso come un complimento, ma so che è vero e ne sono orgogliosa. Non è solo questione di carattere: lui mi ha trasmesso delle cose, tante cose, che mi hanno fatto diventare quello che sono, con pregi e difetti, e fatti recenti mi hanno convinta che certi miei difetti per me sono bellissimi e non vorrei essere diversa da quello che sono.

E' un peccato che Fabio e mio nonno non si siano conosciuti, si sarebbero adorati e avrebbero l'un l'altro rafforzato i propri ideali, uno con la cultura e l'altro con l'esperienza.

 

3) mi piacciono le vedute panoramiche. In ogni posto in cui andiamo quasi sempre la prima cosa che facciamo è salire sul campanile o sulla torre che offre la vista migliore. Nonostante la pigrizia non mi tiro mai indietro di fronte a 300 o più scalini, mi dico "Gambine mie, fatevi coraggio" e comincio a salire contandoli, cosa per cui vengo sempre sfottuta da Fabio! Quando arriviamo in cima ci restiamo sempre a lungo, anche per più un'ora. Lui fa millemila fotografie, che poi sono tutte uguali, e io mi perdo a guardare i tetti e gli abbaini delle case oppure gli sterminati boschi tedeschi dove per 360° non vedi neppure un pezzo di cemento.

 

4) mi piacciono il sedere e gli avambracci di mio marito! Mi piace ogni singolo pezzo di lui, ad eccezione dei piedi, ma avevo detto che non sarei stata banale e quindi rendo pubblico il fatto che anche quando eravamo giovanissimi e ci vedevamo allo stadio, standoci reciprocamente sulle balle, mi turbava molto la vista del suo didietro quando si piegava appoggiandosi alla balaustra, per non parlare dei muscoli guizzanti che vedevo al meglio quando faceva caldo e lui, a torso nudo o in mezze maniche, sventolava una bandiera blucerchiata All'epoca avevo 15-16 anni, che non erano i 15-16 anni di adesso, ma oggi mi è chiaro che, se anche poi sono passati altri 4 anni prima che mi mettessimo insieme, è stato lui a svegliare in me i sani e normalissimi impulsi dell'adolescenza. E se dopo così tanti anni mi fa ancora quell'effetto vuol dire che si è mantenuto bene

 

5) un'altra canzone: "Imagine" di John Lennon. Una canzone che piace a tanti, forse a tutti, e questo mi consola perchè allora vuol dire che non sono l'unica italiana che dell'inglese conosce solo parole come cat, car, home, day, ecc... Anche Wojtyla doveva avere qualche problema con questa lingua a giudicare dall'applauso che fece a Gianni Morandi che gliela cantò a Bologna nel 1996. Voglio dire... "Immagina che non esista il paradiso"... "e nessuna religione"... Quella canzone è per pochi, non per tutti!

 

6) mi piacciono tante cose della mia amica Chiara. E' entrata piano piano in un uno dei periodi più brutti della mia vita, quando il non poter avere figli già da qualche anno mi faceva sentire una donna di mezza età pur avendone poco più di 30 e quando pochi mesi prima una brutta cosa mi aveva fatto perdere ogni fiducia verso il prossimo. Lei, per la persona che è, è riuscita a farmi ritrovare la spensieratezza e la voglia di conoscere ancora delle persone senza paura di affezionarmi.

Fra le tante cose che mi piacciono di lei c'è il nostro modo di vivere l'amicizia: non è necessario sentirci o vederci tutti i giorni, se anche ne passano 4-5 o più senza contatti nessuna delle due comincia a pensare che qualcosa non vada bene nel rapporto con conseguenti malumori più o meno espressi, atteggiamento che non sopporto e che ho subito e subisco spesso e volentieri 

Quando capita che non ci si senta per un tot pensiamo semplicemente che o non c'è niente di particolare da dire o che abbiamo di meglio da fare oppure che stiamo vivendo un momento in cui vorremmo tanto essere un eremita. E quando poi ci si ritrova non servono scusanti nè giustificazioni.

 

7) infine mi piacciono quei clienti che entrano, salutano, dicono cosa vogliono, pagano, salutano ed escono. Ovviamente, soprattutto in un genere come il mio dove la maggior parte della gente la si vede tutti i giorni, è facile che con alcuni, anche parecchi, il rapporto diventi più colloquiale, confidenziale, se non addirittura amichevole, però - credetemi - nei negozi dove non andate oltre al "io compro, tu vendi", vi assicuro che al vostro giornalaio non importa  nulla se comprate la rivista di gossip per leggerla in bagno, così come al macellaio non interessa chi avete invitato a cena quella sera e nemmeno alla parrucchiera importa se state pensando di cambiare le tende della cucina. Non per cattiveria, ma solo perchè alla lunga stando dietro a un banco si diventa allergici alle ciance,  succederebbe anche a voi! Prima di prendere l'dicola pensavo che io, cliente, dovevo essere servita e riverita per il solo fatto di andare a comprare in quel negozio anzichè in un altro. Poi ho capito che i commercianti sono persone con una vita privata, con piaceri, con problemi, che normalmente hanno un tempo libero inferiore alla media  e ho realizzato l'ovvio, cioè che in nessun negozio il lavoro consiste solo nel vendere. In ogni categoria ci sono tante cose che si devono fare fra un cliente e l'altro e se il barista chiacchiera con voi per mezz'ora facilmente dopo la chiusura dovrà fermarsi più del dovuto in negozio per mettere a posto le bottiglie o per pulire la macchina del caffè

 

La seconda regola prevederebbe di assegnare il premio ad altre 15 blogger, ma credo che ormai sia già arrivato a tutte!

Mi limito a dire qual è, secondo me, il blog più versatile: quello di Barbara


 

buonadomenica08.jpg

Repost 0
24 novembre 2011 4 24 /11 /novembre /2011 22:15

coucou02.gif

 

 

Batto la fiacca! Non credo che fossero mai passati dieci giorni senza che aggiornassi il blog, vacanze escluse

 

Sono in ritardo di ben sei giorni con il SAL "Pie Menù" (meno male che ho una compagna paziente!!!) e senza nessun motivo particolare: l'edicola scandisce le mie giornate, che sono praticamente tutte uguali, e va benissimo perchè sono una persona estremamente abitudinaria (non a caso ho sei gatti ). Quindi non è che in questo periodo abbia da fare più cose del solito, ma ogni giorno finisco per farne meno del solito e poi tutto si accumula!

Ad esempio ho tantissime mail arretrate a cui rispondere: amiche mie, portate pazienza, prima o poi passerà!

 

Intanto il candy blog della carissima Margherita mi dà la "scusa" per mandare un saluto

 

013

Bellissima l'idea del premio a sorpresa, con lei sarà sicuramente una cosa stupenda!!

 

 

buonanotte01.gif

Repost 0
24 agosto 2011 3 24 /08 /agosto /2011 15:34

coccinelle01

 

Questa volta partecipo, e quindi vi segnalo, al candy-blog di Laura:

 

012.jpg

 

Quanta bella aida, sembra fatto apposta per me questo candy Laura ha avuto davvero una bella idea, da copiare

 

apresto03

Repost 0
16 agosto 2011 2 16 /08 /agosto /2011 00:00

021

 

Partecipo molto volentieri a due candy blog di altrettante care amiche

 

Il primo è quello organizzato da Antonella, scadenza il 31 agosto:

 

009.jpg

Il secondo è quello di Cristina, scadenza il 12 settembre:

 

010.jpg

 

Cliccando sui nomi delle mie amiche arriverete al link diretto con le istruzioni

 

019

Repost 0
15 febbraio 2011 2 15 /02 /febbraio /2011 15:15

008.jpg

 

Ecco un altro blog candy super interessante, quello organizzato dalla carissima e bravissima Anna Rita, una delle mie più vecchie conoscenze virtuali, si risale ai tempi in cui organizzavo i RR: le iscrizioni di Anna Rita erano sempre un piacere e una garanzia e, se anche poi ci siamo un pò perse di vista, ho conservato un bellissimo ricordo di lei, non poteva essere altrimenti!

 

bacio

Repost 0
2 febbraio 2011 3 02 /02 /febbraio /2011 16:23

007

 

Partecipo con gioia (e intanto ve lo segnalo ) al candy organizzato dalla bravissima Chiara di My country nest.

 

Ho scoperto il suo blog l'anno scorso quando cercavo idee per la mia nuova casa. Di blog  country ne avevo trovati parecchi, ma gli unici che poi ho continuato a seguire costantemente sono solo il suo e Country Kitty di Federica.

 

Entrambe sfornano autentici capolavori di cucito creativo, le ammiro e le invidio in egual misura!! Vi consiglio caldamente di perdervi nei loro blog

 

adomani03.gif

Repost 0
3 luglio 2010 6 03 /07 /luglio /2010 12:40

006

 

Dragonfly è un negozio genovese di cui al momento conosco solo il blog, scoperto grazie a Manuela 

 

Lo seguo con costanza e ogni volta mi innamoro delle fotografie, vende proprio quel genere di cose per cui impazzisco!! E mi spiace da morire non essere ancora riuscita ad andarci

Le nostre rispettive collocazioni sono quasi agli antipodi della città, ma prima delle ferie devo assolutamente trovare il modo e il tempo per andare fin là: ho proprio voglia di altre cosine marinare da mettere in bagno, e non solo di quelle

 

Nel frattempo partecipo con molto gusto al primo Give-Away organizzato da Lisa:

 

005

 

Dover ritirare un premio sarebbe proprio una bella motivazione in più

 

stella01.gif

Repost 0
25 giugno 2010 5 25 /06 /giugno /2010 17:18

grazie01

 


Questo grazie è tutto per Patrizia!!!

Oggi è arrivata la busta con i premi del suo candy blog, guardate un pò:

 

004

 

La foto non rende giustizia!! Il cuscino è splendido sotto tutti i punti di vista, gli ho trovato un ottimo posto in sala, al riparo dai pelacci felini Bellissimo anche lo svuotatasche, veramente carinissimo, l'ho messo nelle Billy dell'ingresso

Come se non bastasse, la pazza mi ha mandato anche delle belle stoffine


E, grazie a questo candy, ho scoperto un'altra dote di Pat: la modestia!! Ma sono certa che non stenterete a credermi se vi dico che è veramente brava brava brava!

 

Pat, grazie di cuore, vincere fa sempre piacere, ma la gioia maggiore è nell'avere qualcosa di tuo!

 


abbraccio.gif

Repost 0
19 giugno 2010 6 19 /06 /giugno /2010 13:52

buonanotizia.gif

 

Giusto un'ora fa rientrando dal lavoro stavo facendo, come d'abitudine, il punto sulle cose da fare nel pomeriggio, con prospettive non esaltanti!


Oggi a Genova è una bellissima giornata autunnale (e non in senso ironico: se mi conoscete sapete qual è il mio clima preferito), mi sarebbe piaciuto fare una passeggiata sul lungomare, invece, oltre alle solite piccole pulizie quotidiane, devo anche stirare.

Ma, peggio ancora, mi tocca anche l'edicola

Io e mio marito siamo ben organizzati e ci dividiamo i pomeriggi lavorativi: di norma tocca a me il lunedì, il mercoledì e il venerdì, gli altri giorni a lui, ma i turni si cambiano senza problemi in base alle necessità, che per Fabio sono quasi sempre legate allo sport (passivo): oggi tocca al football australiano, partita ovviamente imperdibile


Detesto lavorare di sabato pomeriggio, è un qualcosa che mi trascino dai tempi in cui facevo la contabile e lavoravo dal lunedì al venerdì: nonostante siano passati 14 anni, continua a pesarmi lavorare nel week-end, in particolare nel pomeriggio del sabato! Mi rendo conto che non c'è un motivo logico per questo fastidio: al mattino sì, mi piacerebbe poter dormire, è normale!! Ma fra un pomeriggio infrasettimanale e quello del sabato non ci sono differenze, è un giorno come un altro, eppure mi pesa


Insomma, con questo stato d'animo non a mille sono rientrata a casa e, aspettando la cottura della pasta, ho aggiornato il sito e scaricato la posta, trovando una bellissima notizia: ho vinto il candy che la carissima Patrizia aveva lanciato dopo aver superato i 40.000 contatti nel suo bellissimo blog!!!

 

Pat è meritatamente nota fra noi crocettine, quindi so che leggendo penserete... ma che chiulo... e non posso certo darvi torto

 

E guardate che cose meravigliose riceverò da lei!! Questo stupendo cuscino:

 

001

 

Ecco il ricamo nel dettaglio:

 

002

 

E già così sarei stata felicissima, ma Pat ha fatto anche questo bellissimo svuotatasche:

 

003

 

Pat, non ho davvero parole e non vedo l'ora di inserire questi capolavori nella mia nuova casetta! Grazie grazie grazie!!!!!

 

uccellinoefiori01

Repost 0

Etichette