Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Archivio

14 agosto 2009 5 14 /08 /agosto /2009 16:50
Mentre eravamo via il mio caro suocerino è passato a ritirare il mio quadretto, eccolo qua:


Mi piace molto, il colore della cornice è davvero simile a quello del ricamo, sono proprio soddisfatta, un altro ottimo lavoro delle fide corniciaie


Repost 0
13 agosto 2009 4 13 /08 /agosto /2009 17:13
Una carellata dei miciotti che abbiamo incrociato durante la vacanza

Alla finestra...




...e in strada...


















Repost 0
12 agosto 2009 3 12 /08 /agosto /2009 20:10
Rieccoci, dunque... Con tutti i miei soliti (penso molto comuni) stati d'animo contrastanti del rientro: da una parte la tristezza per la vacanza finita, la malinconia per aver lasciato posti splendidi (nel mio caso molto sentita perchè è in quel genere di posto che vorrei vivere), il rimpianto per non aver avuto il tempo di vedere proprio tutto quello che avrei voluto visitare, la nostalgia di un clima più da mezza stagione che estivo e la fatica nel doversi riabituare a questa calura opprimente
Ma c'è sempre un rovescio della medaglia e quindi sono pure contenta di essere tornata, perchè anche in vacanza ci sono delle nostalgie... oddio, a dire il vero solo per i gatti e per le amiche del cuore! E per il mio materasso!! E quest'anno non ci metto il bagno perchè nella casetta che abbiamo affittato, a sorpresa, c'era il bidet E' la prima volta che lo trovo all'estero, quando l'ho visto ero commossa
La vacanza è stata bellissima, tutto assolutamente perfetto, la casetta era carinissima e in una posizione incredibile, a 20 metri dal Markt e in uno dei due punti più belli di Goslar
I posti tutti fantastici, quella zona è un concentrato di case a graticcio, case di pietra, case di ardesia, tutte fiabesche e ogni cittadina e paesino sono immersi nel verde. Una pace incredibile a cui contribuisce nettamente l'assenza dei rumori a cui, chi più chi meno, noi italiani siamo per forza di cose abiutati: tanto per fare un esempio, in due settimane abbiamo sentito tre (dico 3) clacson suonare!!!!

Ma ora lascio parlare le foto, mio marito anche quest'anno ha battuto il suo record: l'anno scorso siamo tornati con 5.012 foto, quest'anno 5.388!!! Non è stato per niente facile, nè riposante, sceglierle

Ecco un panorama di Goslar preso dalla torre della Marktkirche:


Il Kaiserpfalz, una piacevola sorpresa, essendo stato ristrutturato nel XIX secolo non lo immaginavamo bello e interessante come invece è:


Il Kaiser Worth, antica sede delle corporazioni, nella Marktplatz:


Ricco di statue e statuette, compreso il Dikatenmannchen, l'omino che nella satira rappresenta il diritto di Goslar a battere cassa


L'aquila imperiale, simbolo della città:


Lo Schuhhof, il mio punto preferito:


E un paio di scorci con queste casette che amo tanto:




Dopo Goslar, la cittadina che ci è piaciuta di più è stata Wolfenbuttel:


Uscita indenne dalla 2a Guerra Mondiale, vanta 500 graticci originali e il castello (ducale) più grande della Bassa Sassonia:


L'interno è splendido, però preferisco i castelli da fiaba, tipo quello che domina Wenigerode:


Stupenda anche questa cittadina, con un Rathaus davvero molto particolare:


La casa a graticcio più piccola:


Questa è la corte del castello:


E qui la vista da una delle torri:


Bella, ma sinceramente non come mi aspettavo, anche Quedlinburg, dominata dallo Schlossberg, sede delle badesse che governarono la città dal Medioevo all'Ottocento:


Anche qui casette deliziose:


Hildesheim è carina, ma essendo stata rasa al suolo durante la guerra, non riesce a reggere il confronto con le altre cittadine. Anche la Knochenhaueramtshaus, cioè la casa a graticcio più grande della Germania, risalente al 1529, è stata completamente ricostruita, bene, però...


Ha comunque degli scorci incantevoli:


Gottinga è nettamente la città più grande che abbiamo visitato durante questa vacanza. E' una delle quattro città universitarie tedesche, quindi piena di giovani e di vita, sicuramente un posto piacevole dove vivere, anche se personalmente preferisco città più piccole. Considerando che loro contano 129.000 abitanti e Genova quasi 600.000 sono veramente messa male
Questa è la casa più antica, risalente al XIII secolo:


E poi posto questa foto perchè la visione di così tante biciclette ci ha sconvolti!!


Un groviglio incredibile e qui vedete solo uno dei 4 parcheggi per bici della stazione! La foto non rende l'idea della realtà, non abbiamo proprio capito come facciano a ritrovare il proprio mezzo e soprattutto a recuperarlo!!

Come dicevo all'inizio, la zona è verdissima e ricca di spunti per immergersi nella natura. Come da programma, siamo andati sul Broken con il mitico treno a vapore, un'esperienza fantastica:


Ben due ore e mezza di tragitto per arrivare sulla cima del monte più alto degli Harz, dove si moriva letteralmente di freddo!!!


Per fortuna dopo circa un'ora il vento gelido si è calmato lasciando spazio al sole, così - pur non avendo un abbigliamento idoneo alla temperatura (ma c'era chi in sandali e mezze maniche stava peggio di noi) - siamo riusciti a goderci una stupenda passeggiata:


Ancora più bella la gita ad Hanneklee, nei dintorni di Goslar. Il paesino, prettamente turistico, è caratterizzato dalla chiesa costruita completamente in legno, in stile nordico:


Ma è solo il punto di partenza, da lì con la seggiovia siamo arrivati in cima al monte:


E ridiscesi a piedi:


Imbattendoci in innumerevoli spettacoli come questo:


Sempre nei dintorni di Goslar c'è la famosa miniera di Rammelsberg, patrimonio dell'Unesco (come tutta Goslar). Abbiamo fatto sia la visita in trenino che quella a piedi, che parte da qui:


Poi, anzichè tornare in città con il bus, abbiamo preferito salire sulla collina, di nuovo immersi nel verde assoluto:


Fino ad arrivare alla Maltermeisterturm, bellissima torre del XIV secolo:


Per godere di questa vista su Goslar:


E berci l'ennesima Gose, la buonissima birra locale, di cui abbiamo generosamente approfittato I locali tedeschi sono una meraviglia, estremamente caratteristici, tutti legno e pietra, ma belli anche per chi ci trovi dentro, non ragazzotti sciocchi e/o fighetti come da noi, che ti (mi) fanno sentire estremamente fuoriluogo, ma persone normalissime, di tutte le età, bellissimo

Concludo questo lunghissimo post premiando chi ha avuto la forza di arrivare fino a questo punto con l'incantevole visione del castello di Marienburg, che direi si commenta da solo:


Un sogno, a dire poco:


E ora non sapete cosa darei per mostrare questo post a tutti quelli che, fra clienti, conoscenti ed amici, ci hanno guardato come se fossimo scemi quando dicevamo che avremmo trascorso due settimane di ferie a Goslar: tiè


Repost 0
27 luglio 2009 1 27 /07 /luglio /2009 15:17

Domani a quest'ora saremo appena decollati da Monaco con destinazione Hannover, quindi metropolitana fino in stazione e treno per Goslar

Sono super contenta, altro che sabato del villaggio, il bello sta per cominciare

Per la prima volta parto senza ricamo Può sembrare assurdo per chi mi conosce, ma con questo tipo di vacanza non ne ho proprio il tempo, i momenti di relax pre-cena (se rincasiamo) e pre-notte preferisco passarli in altro modo. Così anno dopo anno mettevo il ricamo nel bagaglio e ogni volta ricamavo forzatamente per una mezz'ora soltanto: forzatamente nel senso che, avendolo portato con me, mi imponevo di fare almeno una manciata di crocette. Converrete che così non ha molto senso... Mi mancherà ricamare, su questo non ho dubbi, ma mi mancava anche gli altri anni: averlo o non averlo, senza il tempo necessario, è la stessa cosa

Tornerò fra due settimane, sicuramente con tante foto e altrettanta tristezza

Ci vorrebbe qualche bella iniziativa crocettosa, a settembre è sempre bello partire con nuovi progetti, magari un nuovo SAL...

Per ora vi saluto e vi abbraccio tutte quante!

Repost 0
26 luglio 2009 7 26 /07 /luglio /2009 09:13
Proprio così: e' da parecchio che ci penso, la pesata pubblica sul blog non mi aiuta come speravo, anzi, è un boomerang a livello psicologico perchè - oltre a non fare da muro - mi crea ulteriori malumori E siccome la vita è meglio semplificarla, basta: io sarò sempre a dieta, ma il blog no

Intanto dalle 19.30 di ieri sono in ferie!!!!!


Oggi è una giornata tranquilla, quella di domani sarà dedicata alle varie cose in vista della partenza, ma di certo tornerò per un saluto, intanto vi salutano Fumetta e Romina



Repost 0
25 luglio 2009 6 25 /07 /luglio /2009 14:40
La partenza per le meritate vacanze è ormai alle porte, quindi anticipo il post beauty del mese

Per prima cosa vi segnalo questo buonissimo shampoo:


Non so quanto la BiosLine sia diffusa nelle erboristerie, comunque se lo trovate ve lo consiglio, è un ottimo prodotto, con un bell'inci, lascia i capelli morbidi e leggeri, in più ha un profumo meraviglioso di mandorla, sembra orzata

Ottima anche la crema all'arnica di Erbamea:


Acquisto fatto per le ferie: noi in vacanza camminiamo dal mattino alla sera e i miei poveri piedi ne risentono tantissimo, alla sera me li ritrovo indolenziti e doloranti Le creme all'arnica, o quelle con l'artiglio del diavolo, mi sono di grande aiuto, un bel massaggio serale mi rimette in sesto! Questa poi ha quell'odore tipico delle pomate di una volta, che su tutto il corpo non mi piacerebbe, ma sui piedini è davvero piacevole 

Sempre per le ferie...


...il mio adorato talco liquido della linea Iris di Erbolario: questa fragranza è in assoluto la mia preferita e ciclicamente ricompro i vari prodotti, questo in primis
Buonissima anche la crema ristrutturante per capelli, già avuta in passato.

Due acquisti anche al NaturaSì:


Contorno occhi e detergente intimo della Bjobj, quest'ultimo devo ancora iniziare ad usarlo, invece con il contorno occhi mi sto trovando benissimo, è molto idratante, ottimo! L'unica pecca è il contenitore. Premetto, anzi, forse l'ho già scritto, che non amo i dispenser: so che sono in assoluto i contenitori migliori dal punto di vista igienico, ma io adoro dare ditate, non ci posso fare nulla Inoltre i prodotti non in vasetto aperto sono sempre noiosi da finire quando arrivano agli sgoccioli In questo caso, poi, fatico a dosare: la giusta quantità, per me, sarebbe pari a mezza erogazione, quindi in teoria dovrebbe bastare schiacciare con delicatezza per fare uscire meno prodotto... ma nella pratica non ci riesco, il dispenser è duro A parte questo, come dicevo il prodotto è molto valido.

Un altro acquisto assolutamente bio:


Ancora un sapone di aleppo, mi piace tantissimo e mi ci trovo troppo bene, questo è della Noble Soap.

Da Lush ho preso una sola cosa:


Il gel doccia Happy Hippy, che ha un delizioso profumino di pompelmo, per noi ormai è un'abitudine portarne un bottiglino in vacanza

L'altro bagnoschiuma che partirà con noi è questo:


Quindi Vidal al profumo di talco, non ricordo se era già stato fotografato nei precedenti post beauty, è uno dei miei prodotti preferiti e lo ricompro spesso. Il profumo è molto simile a quello della linea Iris di Erbolario, solo che questo costa un euro o poco più, l'altro 8.50... una bella differenza

Da Bottega verde, invece, ho preso tre cose approfittando di una delle innumerevoli cartoline che inviano dove c'erano forti sconti su una trentina di prodotti fra qui ho scelto questi:


Bagnodoccia al cioccolato e caramello, ero un pò timorosa perchè di solito i prodotti beauty aromatizzati al cioccolato non mi convincono, invece questo è buono. Poi la crema viso da giorno della linea bioecologica: in inverno ho usato con soddisfazione quella per la notte, ora provo anche questa. Infine la crema-talco per i piedi alla menta: avevo già comprato l'anno scorso questo prodotto per mio marito, che lo ha usato giusto un paio di volte sotto tortura... e non immaginate quanto ne avrebbe bisogno!! Così di recente l'ho recuperato e ho cominciato ad usarlo io, giusto per non buttarlo via... o almeno l'idea in principio era questa, ma mi sono subito ricreduta, mi trovo davvero molto, molto bene, si assorbe subito e lascia i piedi belli morbidi

Anche da Sephora ho fatto acquisti onorando un buono: un acquisto di almeno 20 euro della linea Yes to carrots procurava 50 punti omaggio nella tessera e siccome ero curiosa di provare questa nuova linea ne ho approfittato prendendo i due kit con le minitaglie, così potrò provare quasi tutto:


Nel kit più piccolo ci sono tre flaconcini da 60 ml ciascuno: gel doccia, shampoo e balsamo. In quello più grande di nuovo 60 ml di gel doccia, due tubetti da 18 ml con crema mani e lozione corpo, vasetto da 30 ml del burro corpo (quello che mi incuriosisce di più, amo molto i burri) e burro cacao alla carota, questo in formato vendita. Per raggiungere i 20 euro ho preso altri due burro cacao, limone e frutti di bosco. I burri cacao sono l'unica cosa che ho già cominciato ad usare e ve li stra-consiglio, sono fra i più morbidi che abbia mai avuto!! E l'inci non è affatto male: ognuno fa quello che vuole, personalmente quando vedo petrolati in un prodotto che di sicuro viene anche ingerito provo uno schifo pazzesco


Passando al make-up, ancora una volta MAC l'ha fatta da padrone, questo mese sono arrivate due collezioni che aspettavo con ansia, ma alla fine ho preso solo una cosa di enbrambe:


A sinistra l'ombretto Pollinator della collezione Naked Honey, uno stupendo albicocca, (DMC 3824) molto delicato; a destra l'ombretto Assemblage della collezione Colour Craft che, come vedete, comprende quattro colori, un bianco e un nero blitterati, un bel dorato e un bellissimo grigio tortora

Poi queste altre cosine:


A sinistra il blush Tenderling, un rosa pesca strabellissimo, estremamente naturale, lo adoro!! A destra l'altrettanto bello Yogurt (direi 819), un ombretto rosino neutro, molto utile

E ieri pomeriggio ho arricchito la mia collezione Maccosa con questa matita:


E' una powerpoint, colore So there jade (3849), abbastanza insolito per me, ma ogni volta che andavo al corner la provavo e riprovavo sulla mano, dovevo averla!!

E poi questa perla:


E' una delle tre palette di ombretti della collezione natalizia dell'anno scorso: ieri vedendo esposta una palette di una collezione primaverile in edizione limitata, ho provato a chiedere se per caso avevano ancora rimanenze di quelle di Natale e per fortuna c'era questa, quella che preferivo  Comprende i colori: Sweetjoy, Warm Suede, Well Spiced, Gentle Heat, Real Drama e Grand Entrance, tutti bellissimi!

Di extra-MAC ho preso:


Il famosissimo Rouge noir di Chanel, che avrebbe bisogno di commenti, ma io uno lo faccio e negativo: questo colore è tanto bello ed elegante, quando è tremendo da eliminare!! Nonostante un'abbondante strato di base protettiva, lascia comunque le unghie macchiate di rosa, cosa per me intollerabile
Sotto l'eye pencil n° 6 della Debby, cioè la marca giovane di Deborah. Di queste matite, tozze e larghe, ho anche la n° 5, un marrone-violaceo molto carino: mi trovo bene, secondo me hanno un ottimo rapporto qualità-prezzo (5.90 da Limoni, che nelle marche di fascia bassa è caro). Principalmente mi piace usarle per delineare la palpebra inferiore, ma le uso anche su tutta quella superiore per fare aderire meglio gli ombretti

Approfittando delle offerte ho fatto acquisti da Kiko e Sephora:


Matita occhi numero 100 e rossetto numero 92 di Kiko, pagati rispettivamente 1 e 2 euro: la matita non è male, il rossetto invece non vale i due euro che l'ho pagato, pessima qualità
Mentre è carino l'ombretto di Sephora, il numero 7 dei perlati, un bel caffelatte caldo, mi piace


Repost 0
24 luglio 2009 5 24 /07 /luglio /2009 21:15
Nel gruppo yahoo "Lizzikettando" si è concluso il sondaggio interno relativo al mini-SAL con tema Tralalà e ha vinto di nuovo Rosanna, che questa volta ha scelto LHN, decisamente un'altra ottima scelta Per alcune ore sono stata indecisa fra partecipare con "Frash Watermelon" oppure con "Hen party", alla fine ha vinto quest'ultimo perchè l'altro è l'ultimo schema che ho comprato e ricamarlo subito non mi sembrava carino nei confronti di tutti quegli schemi e kit che girano per casa da anni
Il ricamo va finito entro il 15 ottobre, quindi non sarà certo un problema. Come tela ho scelto un'aida 55 della DMC, quella marmorizzata 677: ok, lo è una scelta a dir poco discutibile fare un LHN su un'aida 55 me ne rendo conto, ma devo fare i conti con i miei occhietti, in questi ultimi mesi li ho fatti faticare un pò troppo su lino e jobelan, quando ieri ho aperto il cassetto straripante di tele ad ogni tela a fili contanti che accarezzavo loro mi dicevano "No no no no no no"
Comunque tornare dalle vacanze con la prospettiva di iniziare questo simpatico ricamino mitigherà un pochino la tristezza del ritorno...

Repost 0
23 luglio 2009 4 23 /07 /luglio /2009 14:01
Finalmente sono riuscita a passare dalle fide corniciaie per ritirare il quadretto LHN (e lasciare la "Petite vache"):


Un'altra cornice semplice, ma proprio per questo - secondo me - adatta al ricamo, anche per il colore, perfetto L'ho appeso in questa che è la mia stanza degli hobby, adattissimo


Repost 0
21 luglio 2009 2 21 /07 /luglio /2009 00:00
Ieri pomeriggio ho avuto un raptus! Dopo quasi due mesi mi ero decisa a riprendere la coppia di orsetti della Jeanette Crews D. portandomi il lavoro in edicola e dopo 10 crocette ero già stufa Così quando una delle (poche) clienti che si interessano sempre ai miei ricami l'ha vista e mi ha detto quanto le piacesse non ci ho pensato due volte, ho impacchettato schema e tela e glieli ho regalati! Mi sono già presa due botte da "pazza", ora forse ne giungeranno altre, ma in verità sono proprio contenta, appena è uscita dal negozio mi sono sentita liberata, mi sono proprio tolta un peso!! E' bruttissimo fare un ricamo che, per un motivo o per l'altro, non soddisfa, credo che prima o poi possa capitare a chiunque, quindi immagino che mi capirete
Comunque sia la coppia di orsetti vi saluta per l'ultima volta...

Repost 0
20 luglio 2009 1 20 /07 /luglio /2009 14:55
Quella di marzo resta la mia piastrellina preferita, ma questa di luglio è quella più simpatica


Invece fra queste due bellezze non saprei proprio chi scegliere Fumetta sperlecchina...


...e il "solito" Gippi


A proposito di Gippi, stamattina ho rischiato l'ennesimo infarto per causa sua! Nell'intervallo fra l'alzataccia di mio marito e la mia è stato colto dalla sua sindrome di Mesner, al risveglio ho trovato per terra le penne che erano sulla scrivania e svariati peluches che alloggiano su alcune mensole Ma appena sveglia, prima dei ritrovamenti rivelatori, sono entrata in bagno e lui era appollaiato in alto, sopra a uno dei mobiletti... Ormai dovrei esserci abituata, invece si ripete sempre la stessa scena: con la coda dell'occhio registro qualcosa di scuro dove non dovrebbe esserci e grido dallo spavento, per altro il mio cervello ci mette sempre un pò a registrare l'informazione "guarda che è solo Gippi", così mi ritrovo a urlare per almeno 5 secondi (che non sono pochi) mentre lo guardo!! E' patetico e ridicolo, me ne rendo conto  A volte mi capita anche con gli altri mici e loro scappano alle mie urla, com'è normale aspettarsi...  Ma Gippi no, lui si siede e mi guarda, e non con curiosità! Si capisce chiaramente che sta pensando: "Ma sei scema?!?"  E non ha nemmeno torto
Repost 0

Etichette