Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Archivio

4 ottobre 2009 7 04 /10 /ottobre /2009 12:14

Con ben tre settimane di anticipo (per me un avvenimento!!), ieri sera ho finito il mio ricamo per il RAT Halloween:


Si tratta di "Challoween" della Tien Donc! ricamato su aida 55 della Zweigart,  comprata su ebay, da Stitcher's Coves. Dal vivo il ricamo rende meglio, si notano maggiormente i particolari. Va bè, a me piace tantissimo

In principio ero indecisa fra questo schema e il cuore di Halloween della Bleu de Chine, ma ha vinto il gatto, per la tela (secondo me perfetta) e perchè avevo voglia di poter finalmente usare i bottoncini di legno che vedete, il cuore e le due stelline, che avevo comprato anni fa nella merceria vicina a casa, i soliti acquisti fatti in nome del "prima o poi torneranno utili"

E ora vado a finir di preparare il pranzetto, oggi si mangia tedesco
Repost 0
29 settembre 2009 2 29 /09 /settembre /2009 15:48

A fine agosto, fra la pochezza degli acquisti tedeschi, che davo per scontati, e l'afa trovata al rientro, che mi ha fossilizzata nel mio quartiere per alcune settimane, mi sono ritrovata con le mensole del bagno vuote come non mai!! Così all'inizio del mese è scattato subito il mio secondo ordine a MondeBio, sito che adoro sempre più! Ho preso delle cose meravigliose, che vi mostro subito:


Il settore capelli era quello più carente, tanto che in attesa del pacco ho dovuto usare dei campioncini di shampoo. Quindi ne ho comprato due, quello anti-caduta della Eumadis e quello per capelli secchi con karité, jojoba e aloe vera della Gravier, entrambi ottimi. Però in futuro cercherò di evitare gli shampoo che contengono argilla: è presente sia in questo della Eumadis che in quello della Naturando che avevo preso ad aprile nel primo ordine. Questi shampoo vanno sbattuti molto energicamente prima dell'uso, ma anche facendolo fare al forzuto di casa l'argilla non si amalgama bene. Il risultato è trovarsela in eccesso quando rimane circa un terzo del prodotto e i miei capelli non gradiscono più di tanto.
Sempre della Gravier ho preso anche il balsamo con karitè, verbena, limone e salvia. Infine una meraviglia assoluta che è il balsamo al cocco della tedesca Logona, uno dei prodotti che avevo invano cercato in Germania. La parola balsamo è fuorviante, in realtà si tratta di olio di cocco con un zic di vitamina E Andrebbe usato sulle punte dei capelli e lasciato agire tutta la notte, io invece lo metto dopo pranzo, quando so di passare il pomeriggio a casa, e lo lascio agire per 5-6 ore distribuendolo su tutta la lunghezza. Il risultato è favoloso, capelli completamente risanati, morbidi e luminosi, in più ha un profumo paradisiaco


Un altro profumo celestiale è quello del gel doccia alla mandorla di Florame, pura orzata! L'altro gel doccia è quello all'aloe vera di Gravier, buono, ma non particolare.


Per il viso ho preso l'acqua di tiglio della Ladrome e il latte detergente alla malva, tè verde e aloe vera di Eumadis. Entrambi sono ancora intonsi.


Sempre di Eumadis ho preso questo olio secco elasticizzante per il viso con perilla e fico d'india, anche questo ancora da usare.


Infine due prodotti di Melvita, marca che apprezzo molto: il detergente intimo con malva, mirtillo e ibisco, ancora chiuso, e il balsamo corpo al miele che, senza esagerazione, è uno dei migliori prodotti mai provati, ve lo giuro!! Per prima cosa ha una consistenza spettacolare, una via di mezzo fra crema e burro, davvero piacevole Ha un profumo incredibile, chiaramente deve piacere il genere gourmand, ma per me che lo amo applicare questo balsamo è un'esperienza sensoriale pazzesca Infine, ma aspetto più importante, regala alla pelle una setosità super


Poi in erboristeria ho preso due cose della Nature's, marca poco bio, a dispetto del nome ma alcuni loro prodotti mi piacciono tanto e chiudo un occhio sugli inci:


Uno di questi è l'Olio delle Coccole, che per fortuna  ha un inci verdissimo e che ciclicamente ricompro, ha un profumo che mi fa impazzire, mi ricorda l'odore che avevano le mie bambole da bambina, e poi lascia la pelle molto morbida e liscia. E' il mio prodotto preferito di settembre, perchè finito il caldo ho sempre tanta voglia di tornare ai miei amati olietti e questo è veramente una... coccola
Il bagnodoccia della linea Malaquite, invece, l'ho preso per mio marito, ma stranamente - pur essendo una profumazione maschile - piace anche a me e ogni tanto ci faccio un giro

Sempre in erboristeria, in un'altra occasione, ho fatto altri tre acquisti:


Della Helan il burro per il corpo della linea Polvere d'Iris: tra le profumazioni all'iris, quella de L'erbolario resta in assoluto la mia preferita, ma anche questa è molto, molto buona! Sicuramente più delicata, un bel profumino talcato e fiorito che sa di pulito e che penso possa piacere anche alle tante persone che trovano la profumazione de L'erbolario troppo forte. Questo burro, poi, è veramente un ottimo prodotto: intanto è quasi del tutto bio, cosa che non si può certo dire dei burri di The body shop (che comunque mi piacciono tanto), poi ha una consistenza veramente bella e piacevole, infine lascia la pelle morbida e nutrita, ve lo consiglio caldamente
De L'erbolario ho preso gli incensi all'iris, un acquisto che ripeto spesso durante l'inverno. Peccato che li facciano solo piccini Sono ansiosa di provare le due nuove linea che stanno per uscire: peonia e legni fruttati.
Il terzo prodotto è il buonissimo olio da massaggio cocco e vaniglia di Primavera

Da Ipersoap, approfittando di un'offerta, ho preso il tanto decantato Thalasso Scrub della Geomar:


E la fascetta per capelli di Hello Kitty: non preoccupatevi, non ci vado in giro, la uso solo nell'intimità del mio bagno quando mi strucco


Arriviamo finalmente al make-up:


Il primo acquisto, quando metà settembre era già andato, è stata questa stupenda matita color pavone (simile al DMC 3809) della collezione autunnale di Collistar. Queste matite sono molto morbide, scrivono benissimo e hanno un'ottima durata!

Poi, quasi a fine mese, quando ne erano passati esattamente due dall'ultima volta, sono riuscita a ritagliarmi un pomeriggio di shopping in centro dove ho abbondantemente sfogato tutte le voglie represse

Innanzi tutto MAC:


Ho preso questi due bellissimi ombretti, a sinistra il Clue, un grigio tortora luminosissimo (648), ma non metallico; a destra il Quarry, un marroncino opaco mat che vira leggermente sul prugna (452). Al centro il blush The perfect Cheek della collezione Makeup Art, un bellissimo rosa antico (778).

E poi:


Due matite occhi, in primo piano la Reflecto, un azzurro glitterato (3840), dietro il bellissimo kohl Tarnish, un verde foresta molto scuro (500). Dietro ancora, da sinistra a destra, il Liquidlast Liner colore Inkspill, un altro verde scuro molto, molto bello (319); il Dazzleglass colore She-Zam, un'esposione di luminosità; infine il mio primo Slimshine, colore Scant, un malva scuro (3722) che riprende molto il colore delle mie labbra.

Altre marche:


Innanzi tutto il fondotinta: a febbraio ne avevo ben sette iniziati, fra prodotti fluidi, compatti cremosi, compatti cipriati e minerali. Uno dopo l'altro li ho finiti quasi tutti rimanendo solo con una strisciolina dell'ottimo Perfect Smoothing di Shiseido e con circa metà minerale della Bare Minerals, regalo della mia amica Chiara
Adesso la tentazione sarebbe stata quella di prenderne uno di MAC (ma va?!? ),  prima però ho voluto comprare il compatto Parure di Guerlain, che mi ispira da quando è uscito, circa due anni fa. In rete ho letto anche pareri negativi su questo fondo, ma è inutile, ormai era un chiodo fisso e ho voluto rischiare confidando nella mia pelle che raramente lucida
Di fianco uno dei Rouge Voluptè della collezione autunnale di YSL, colore Rose Epice (3726), anche questo molto simile alle mie labbra. Proprio il giorno prima di comprarlo avevo detto a Chiara che - dopo un gloss e un rossetto - non avrei più preso prodotti labbra di YSL perchè hanno un sapore fruttato che non mi piace Ma quando ho visto questo colore non ho saputo resistere, inoltre questi rossetti sono meravigliosamente cremosi e idratanti
Lo smalto è l'Hypnotise, numero 403, di Rimmel, uno degli smalti Pro usciti quest'anno, quelli con il pennello grande a prova di imbranate
L'ombretto, un altro grigio (414), è lo Slate di Estée Lauder. Non mi sembra di aver mai scritto che MAC è la marca professionale (e meno cara!) di EL. Quindi apprezzo moltissimo anche i prodotti della casa madre, la qualità delle polveri è altissima, le matite sono morbidissime, i rossetti ottimi, ecc, ecc... La collezione autunnale è una meraviglia, non escludo di prendere qualcosa il mese prossimo.
Mini-acquisto anche da Kiko, la matita-gloss numero 12 (315).

Infine Chiara mi ha regalato queste delizie:


L'ombretto Crash di Urban Decay, il bel viola che vedete (3740), e poi, della NYX, le matite occhi Teal (quella acquamarina, 964) e Shappire (quella blu, 3842), più il simpaticissimo blush mosaico Rosey

E, proprio mentre scrivo, lei sta facendo un ordine cumulativo (Sara compresa) in Inghilterra, a ottobre vedrete


Repost 0
27 settembre 2009 7 27 /09 /settembre /2009 16:41
Piastrellina finita questa mattina al lavoro:


Caruccia, niente di più. Ci ho anche messo una vita a farla perchè l'ho ricamata esclusivamente in edicola dove, per fortuna , il tempo non è mai molto.
Comunque sono sempre molto soddisfatta di questo ricamo e ringrazio ancora Patrizia per aver avuto la bella idea di questo SAL
E poi adesso comincia il mio trimestre preferito


Repost 0
26 settembre 2009 6 26 /09 /settembre /2009 13:30
Care compagne di SAL, ecco cosa dovrete ricamare per questa prima tappa:


La scritta "café" più i 7 punti stella che circondano la parola: come vedete una porzione piccola e velocissima, io stessa - che sono il bradipo delle crocette - ho fatto veramente presto

La tela che sto usando è quella per hardanger dei F.lli Graziano: anni fa, affascinata dai bei lavori che vedevo sulle riviste a tema (Stella Hardanger e Burda Hardanger, più uno speciale della rivista RicAmare), mi era venuta voglia di cimentarmi con questo bellissimo tipo di ricamo, così avevo comprato questa tela... e lì mi ero fermata Un pò per pigrizia, un pò perchè il punto croce è una droga per me, ma anche perchè in seguito avevo fatto alcune riflessioni: detesto centrini e tovagliette mentre cuscini e tende si sarebbero riempiti di peli felini nel giro di una notte, per cui discorso chiuso. La tela, che non è poca, la uso ogni tanto per il punto croce ed è perfetta, ha un'ottima consistenza ed è piacevolissima da ricamare, per me - che sono orbetta - è preferibile al lino, infatti mi piacerebbe trovarla e prenderla anche colorata: se avete link utili sono qua

Per quanto riguarda il SAL, appuntamento a sabato 10 ottobre con la seconda tappa


Repost 0
25 settembre 2009 5 25 /09 /settembre /2009 15:35
Ovviamente  adesso è appeso in cucina


Anche questa volta sono molto soddisfatta del risultato, meno della foto: a parte il riflesso del vetro in alto a sinistra, l'immagine non rende giustizia ai colori. D'altra parte, non facendo io le foto, non posso fare tanto la tignosa: in primavera avevo promesso a mio marito che avrei imparato ad usare la nuova digitale, che abbiamo cambiato a luglio, ma non c'è niente da fare, io e la fotografia siamo il giorno e la notte, sia davanti che dietro all'obiettivo Allora ho garantito che mi impegnerò di più nel momento in cui lui imparerà a cucinare e/o stirare, così sono sicura di avere il fotografo personale a vita


Repost 0
22 settembre 2009 2 22 /09 /settembre /2009 18:20
I nostri cari cugini umani (ciao Barbara, ciao Chiara, ciao Riky ) sono da poco rientrati dalle vacanze estive, meta Gignod, in Valle d'Aosta.
E la famiglia A. era al gran completo!
Nutella e Piccolo Mo sono sempre più belli!!
 









                                                
Repost 0
20 settembre 2009 7 20 /09 /settembre /2009 16:31

La cara Lina mi ha appena rallegrato questa già piacevole domenica tipicamente autunnale proponendo un nuovo SAL nel gruppo Yahoo punto croce cui entrambe siamo iscritte. Ero già al corrente di questa sua bella idea e ho subito aderito con gioia perchè lo schema mi piace molto e non è per niente impegnativo

Si tratta di "Seasonal Sampler" della Historical Sampler e le tappe saranno, naturalmente, quattro:

- l'autunno andrà finito entro il 1° dicembre
- l'inverno entro il 1° febbraio
- la primavera entro il 1° aprile
- l'estate entro il 1° giugno

Sono molto contenta, è sempre bello lanciarsi in nuove iniziative crocettose

Da notare che due mesi fa, quando ero in vacanza in Germania e, come sempre, pensavo ai buoni propositi per il rientro, in cima alla lista c'era quello di sacrificare un pò di tempo destinato al ricamo a favore dell'ellittica, che troneggia maestosa in casa nostra da quasi un anno, ma che è stata usata più dai gatti per i sonnellini che da noi

E direi che andrà così anche quest'anno...
Giusto per non smentirmi, ora vado a preparare una torta



PS: vi ricordo anche il mio SAL che parte sabato
Repost 0
18 settembre 2009 5 18 /09 /settembre /2009 16:15


No, non parlo della Picoti Picota che noi crocettine conosciamo bene, quindi niente punto croce. Con questo post inauguro una nuova sezione, quella della casa.
Qualche volta avevo già pensato di farlo in passato, quando mi sarebbe piaciuto mostrare un nuovo acquisto, ma poi per un motivo o per l'altro ho sempre lasciato perdere   Questa volta non resisto!! Ieri, tornando a casa dopo un pomeriggio di shopping (ciao Francy ), nella vetrina di un negozio carissimo sul lungomare ho visto che la coppia di pennuti della Sia che tanto mi piaceva era stata scontata e a quel punto non potevo più lasciarli lì, quindi eccoli:


Adesso hanno trovato la loro giusta collocazione in cucina, sembrano nati per stare lì 

Adoro il genere country, ogni mese sfoglio con avidità tutte le riviste del settore (Vivere la casa, Casa chic, Arredo country, Vivere country, ecc, ecc, una più bella dell'altra!!) e, nell'attesa di avere una casa veramente tutta country, dentro e fuori, mi accontento di ricreare qualche angolo qui, come posso

E anche Fumetta sembra gradire il genere


Repost 0
12 settembre 2009 6 12 /09 /settembre /2009 18:10

Mettetevi comode che vi offro qualcosa... e voi me la offrite la vostra compagnia?

Ecco cosa ho scelto per il primissimo SAL del mio blog:


Mi è sempre piaciuto tanto questo schema di Chrystelle, lo trovo allegro, ma al tempo stesso rilassante ed elegante, con queste belle sfumature tortora-cipria, e il tepore del tè e del caffè mi sembra un tema molto adatto da crocettare in autunno

Quindi vi propongo questo SAL, ma attenzione, lo organizzo alla francese: non ci saranno tappe predefinite in partenza. Per sapere quale parte bisogna ricamare tappa dopo tappa dovrete venire qui sul blog dove, ogni due settimane, di sabato, posterò la foto della tappa

Per partecipare basta lasciare un commento a questo post e, se volete (non è obbligatorio, ma molto gradito), fare domanda di iscrizione al mio gruppo Yahoo, in modo da condividere tutte insieme l'esperienza di questo SAL

Non vi dico il numero delle tappe, ma fidatevi di me, saranno porzioni di schema fattibilissime da chiunque!!

Scrivetemi un'e-mail per avere consigli su dove reperire lo schema, intanto posso dirvi che misura 121 X 64 crocette e che va ricamato su una tela a fili contanti per via dei punti stella previsti.

Appuntamento per la prima tappa: sabato 26 settembre


Repost 0
10 settembre 2009 4 10 /09 /settembre /2009 13:54
Oggi posso finalmente mostrarvi un ricamo fatto a giugno:


Alla notizia della gravidanza di Laura, Sara e Meg hanno messo su un gruppetto di 16 amiche. Ognuna di noi ha ricamato un animaletto di Margaret Sherry (e ovviamente mi sono subito aggiudicata il gatto), che poi Sara ha abilmente confezionato creando questa splendida copertina per la bimba di Laura che nascerà a fine mese:


Per la bimba o per i suoi pelosi?  Poco importa, ma - Laura cara - questa foto ti spiega bene perchè i miei ricami diventano quasi sempre quadretti

E, restando in tema di future mamme, guardate che tenera questa tortorella:


Tra la finestra della sala e quella della mia stanza hobby c'è una palma, cresciuta troppo vicina al muro. Quando era più bassa la vicina-rompina del piano di sotto se ne lamentava quotidianamente!! Adesso è cresciuta e le fronde sono arrivate al pari del nostro piano, ma a noi non dà fastidio, anzi! E adesso abbiamo anche la compagnia di questa tenera pennuta


Anche l'anno scorso la stessa foglia era stata scelta come nido:


Repost 0

Etichette