Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Archivio

2 gennaio 2011 7 02 /01 /gennaio /2011 16:30

smilericamo01

 

Galleria fotografica dei ricami finiti durante l'anno appena concluso

 

"Amore", Renato Parolin

 

amore1

 

"ABC poissons", Tien Donc!

 

abcpoissons2

"Seasonal Sampler", Historical Sampler

 

seasonalsampler

 

"Chocolat", Crystelle

 

chocolat

"Sunflower Inn", LHN

 

sunflowerinn

"Birdwatcher", Jeremiah Junction

 

birdwatcher

 

Che miseria!! E andando a rileggere quali erano i miei progetti ricamosi per il 2010 devo dire che lo stravolgimento è stato notevole

 

Sono riuscita a finire e/o fare soltanto:

 

- "Birdwatcher" della JJ

- "Seasonal Sampler" della Historical Sampler

- "Amore" di Renato Parolin

- "Chocolat" di Crystelle

 

"Les anes d'Oléron" della Vautier e il buffo Babbo Natale sono stati ricamati solo per una metà (molto) scarsa, mentre i quattro elfi della Tralala, le tre stagioni mancanti dei Thinks di Lizzie Kate e lo strofinaccio che avrei voluto fare non li ho neppure iniziati 

 

Però nel corso dell'anno ho fatto due ricami che a gennaio non avevo programmato: "ABC Poissons" della Tien Donc e "Sunflower Inn" della LHN, e grazie a quest'ultimo ho fatto amicizia con delle persone meravigliose, cosa che vale più di mille ricami!!  

 

Comunque è stato di sicuro un anno poco proficuo per le crocette: il trasloco di inizio anno ha influito parecchio, non solo durante, ma anche in seguito, perchè la nuova casa ha parzialmente cambiato le mie abitudini e solo negli ultimi due mesi scarsi ho ritrovato una certa routine. Finalmente!

 

Programmi per il 2011? Innanzi tutto finire gli asini della Vautier e il Babbo Natale!! Poi:

 

- finire il SAL "Neighborhood", LHN, organizzato da Vale

- "Bienvenue aux Oiseaux", Crystelle, con le amiche Sunflowers

- "Via dei matti n° O", Mme Chantilly, con le amiche Tralaline

- "Poule d'Hiver", Tralala, per un SAL organizzato dalla francese Isabelle

- un altro ricamo della Tralala, un monocolore, da fare a tappe mensili...

 

...e ho mille altri ricami in testa, fra cui un delizioso schema francese che intendo lanciare come SAL sul mio blog in primavera (od oltre), però adesso non voglio esagerare più di così, non per ricamare di meno (mai!!), ma solo per il piacere di avere del tempo e scegliere cosa ricamare seguendo il gusto del momento, una sensazione davvero bellissima che però, un tempo "a causa" dei RR e adesso "per colpa" dei SAL, ho davvero assaporato poche volte nella mia vita di ricamatrice ed è un peccato!

 

vivelabroderie.gif

Repost 0
1 gennaio 2011 6 01 /01 /gennaio /2011 20:00

tattyteddy01

 

Il primo post dell'anno è dedicato a un nuovo SAL, il SAL meno impegnativo del mondo, cioè il SAL dei fili, in compagnia di alcune amiche tralaline

Per me si tratta della prima esperienza e il contenitore che vi mostro adesso potrebbe essere solo temporaneo:

 

01a

 

Si tratta di un vasetto che conteneva dei buonissimi Lindor e, tolti bicchieri e simili, è l'unico contenitore di vetro che ho in casa!


Spero di trovare qualcosa di più grande e senza quell'odiosa rientranza sul fondo, ma intanto può servire allo scopo e nel pomeriggio ho cercato di renderlo un pò più particolare con un decoro di perline

 

01b

 

 

tattyteddy02

buonasera09

Repost 0
31 dicembre 2010 5 31 /12 /dicembre /2010 14:00

 

happy2011.gif

 

botti01.gif

 

 

...con tutto il cuore!

 

bacio03.gif

Repost 0
30 dicembre 2010 4 30 /12 /dicembre /2010 18:40

pupazzineve03.gif

 

Ultimo shopping a crocette dell'anno, un piccolo ordine a Casa Cenina. Una veduta d'insieme, veramente brutta e buia, ma al cinquantesimo tentativo mi sono arresa!

 

11

 

Nel dettaglio...

 

12

 

Un taglio di aida Impressions della DMC a quadretti azzurri, dove avrei intenzione di ricamare in blu un monocolore felino

 

13

 

Il top dello schema "Teaspoon", con relativi bottoncini, della Just Another Button: anche se storco sempre il naso davanti a questi schemi venduti frazionati, con conseguente spesa folle, a questo non ho saputo resistere e piano piano...

 

15

 

Il portaforbici della Sajou, altro colpo di fulmine (come già scritto più volte, adoro lo scozzese!!) e acquisto necessario perchè la plastichina delle mie forbici a cicogna della DMC è ridotta quasi a brandelli! Anzi, avendo due paia di forbici (casa ed edicola), me ne servirà anche un altro. Come detto da un'amica tralalina, sapendo cucire si può fare facilmente di meglio, ma siccome io non lo so fare, mi devo accontentare

 

16

 

Il Retors d'Alsace della DMC, nel tipico 815, e a quel punto mi mancava poco per arrivare ai 44 euro necessari per avere in regalo lo schema che avevo puntato, così ho aggiunto dei filati: il True Blue della House of Embroidery, che vedete in questa foto, e...

 

17

 

...due fantastici Bravo della Rainbow Gallery, il Blues and Golds e il Wild Berries.


E questo è, invece, lo schema che ho scelto come omaggio:

 

14

 

"Maison n° 4" della Tralala

 

Approfitto del post per mostrarvi anche il meraviglioso tè che mi sono regalata martedì:

 

008

 

Annusarlo ha spalancato la mia memoria olfattiva riportandomi bambina nella casa della nonna paterna, dove c'era sempre un tè dal profumo molto simile a questo!

E' buonissimo, ma attenzione perchè è un tè affumicato, davvero molto, molto particolare!! Credo non possano esistere vie di mezzo: o piace da impazzire o lo si trova disgustoso

 

Infine vi presento un micio che ha rischiato seriamente di diventare il nostro sesto gatto!

 

Orazio01.jpg

 

E' stato con noi negli ultimi due giorni, fino a un paio d'ore fa: grazie al passaparola abbiamo trovato i proprietari. Si chiama Giove, ma per me era Horatio Caine, Orazio per gli amici

Razionalmente sono contenta che sia tornato a casa, sperando che i suoi padroni abbiano imparato la lezione e ora stiano un pò più attenti! E' meglio così anche per gli altri miei mici, perchè cinque sono già tanti... però mi manca da matti!!

E' inutile, gli animali hanno questo potere su di me: mi innamoro di un gatto non in due giorni, ma in due minuti... e mio marito l'ho fatto penare per più di due anni

 

pupazzineve04

Repost 0
29 dicembre 2010 3 29 /12 /dicembre /2010 16:36

pupazzineve01.gif

 

 

Come ogni anno ho concentrato i miei acquisti "dicembrini" all'inizio e alla fine del mese, per evitare la calca natalizia e ci sono riuscita benissimo!

 

A fine novembre ho ricevuto il catalogo premi della raccolta punti di Bottega Verde e ci sono ben tre cose che mi piacciono per cui, nella speranza di riuscire a prenderne almeno una, nei prossimi mesi intensificherò gli acquisti di questa marca... cosa che ho già cominciato a fare

 

In due diverse cartoline avevo la possibilità di prendere una confezione natalizia al 50%...

 

151.JPG

 

...ho preso quella più grande (almeno credo) della linea all'argan e al latte d'iris che comprende bagnodoccia, latte corpo, crema mani e stick labbra.

 

153.JPG

 

E poi quella comprendente tre minitaglie di bagnoschiuma: mandorla, karitè e argan.

 

152.JPG

 

Avevo bisogno di shampoo, così ho preso sia quello all'argan sia quello all'olivo e, come detergente a risciacquo di riserva, ho preso quello in mousse della linea Aloe. Infine la saponetta all'iris. Tutto rigorosamente saldato, non si può comprare da Bottega Verde a prezzo pieno, fra le cartoline e gli sconti alla cassa non ci riuscirei neppure volendo

 

Questi gli omaggini:

 

154.JPG

Due mini-taglie della crema corpo al melograno, tubettino della crema viso all'aloe (che mi piace tantissimo!! Leggerina per la stagione, ma sarà perfetta in primavera) e un altro stick labbra come quello della prima confezione natalizia.

 

Le più attente forse avranno già notato nella parte alta delle foto un nasino, una zampina, qualche peluzzo... ecco il proprietario di tanta beltà:

 

Gastone13.JPG

Non potevo certo spostarlo per due fotografie

 

In erboristeria mi mancavano 2 bollini per completare la tessera e avere così lo sconto di 10 euro, così mi sono buttata sulla mia profumazione preferita:

 

159.JPG

 

Sapone (Barbara, non è la tua ) e crema per il corpo Iris de L'Erbolario. E ho utilizzato lo sconto per prendere il latte detergente per pelli secche della Helan:

 

158.JPG 

 

Per il make-up, Essence:

 

155.JPG

 

Un altro ombretto cotto, il n° 03 Wear it! E poi due blush che sono un amore, il n° 20 Fashionista e il n° 10 How cute is that. 

 

156.JPG

 

Gli smalti n° 36 Enchanted Fairy e n° 64 Trendsetter.

 

157.JPG
Dall'alto: eyeliner pen 100% Splash-proof colore n° 01 Ultra black, Crystal eyeliner n° 07 Get Ready e longlasting n° 10 Almost Famous. 

 

Della collezione Metallics ho preso solo due cose:

 

161.JPG

 

La palette n° 01 Nothing Else Metals e il matitone occhi n° 03 Copper Rulez.

 

Dopo ben tre mesi, qualche acquisto anche da Kiko:

 

160.JPG

 

Gli ombretti n° 33 terra d'ombra bruciata (Colur Sphere) e n° 124 tortora scuro perlato, più un altro longlasting eyeshadow, il n° 06 marrone dorato.

 

Ieri ci sono tornata per prendere altri due longlasting:

 

165

Il n° 5 marrone rosato e il n° 7 beige dorato. Mi manca quello nero e poi ho preso tutti i colori che mi interessano

 

Poi un piccolo ordine on-line fatto con Chiara a Trucco Minerale:

 

163

 

Pennello Glossy Square, pinzetta e 5 ombretti formato mini, che tanto mini - trattandosi di ombretti - non è!! Dall'alto al basso: Brooklyn, Vintage, Gossip, Sole d'Africa e Madison...

 

164.JPG

 

...e guardate come sono belli e pigmentati

 

E MAC? Voilà:

 

162.JPG

 

Un nuovo flacone del liquido per pulire i pennelli e il lustreglass Spring Bean, che mi piace da morire

 

E ieri ho ritirato le cose che avevo prenotato delle due collezioni uscite poco prima di Natale.

 

Della Stylishly Your...

 

166

 

...la beauty powder Too Chic e il fluidline Dark Diversion.

 

E della Cham-Pale...

 

167

 

...lo smalto Soirée e il paint pot Dangerous Cuvee.

 

A occhio direi che in questo 2010 sono riuscita a comprare ancora più cose dell'anno scorso, ma la passione è passione, basta pensare a quanti schemi ha ogni crocettina che si rispetti

 

 

pupazzineve02.gif

Repost 0
27 dicembre 2010 1 27 /12 /dicembre /2010 17:14

coucou02.gif

 

Dei vari SAL del 2010 soltanto uno è ancora in corso, il bellissimo "Little House Neighborhood" organizzato da Vale: ecco spiegata la mia velocità con questa settima tappa!

 

neighborhood07

 

neighborhood07a

 

E al mattino, mentre io sgobbo e gelo in edicola, i pelosi hanno di meglio da fare

 

insieme08

 

neve02

Repost 0
25 dicembre 2010 6 25 /12 /dicembre /2010 01:11

buonnatale05.gif

Repost 0
20 dicembre 2010 1 20 /12 /dicembre /2010 23:00

neve06-copia-1.gif

 

La sensazione che si prova a finire un ricamo è indescrivibile e voi tutte la conoscete bene

E quando si tratta di un ricamo che ci ha tenuto compagnia per un intero anno quel mix di soddisfazione, piacere e orgoglio, conditi con un pizzico di sollievo, è un qualcosa di veramente bello... che i mariti, poveri tapini, non possono certo capire!

 

Così, se dopo aver chiuso l'ultima crocetta scappa un piccolo applauso,  succede di ritrovarsi osservate da due occhietti divertiti (e passi), con però dentro anche un impercettibile quanto esasperante briciolo di compassione

 

A quel punto potresti perdere mezza giornata rivangando tante grottesche reazioni causate da un gol fatto o subito, ma è meglio imitare i gatti: cioè essere superiori

 

Ecco quindi il mio bel Birdwatcher:

 

birdwatcher12.jpg

 

birdwatcher12a.jpg

 

birdwatcher12b.jpg

 

birdwatcher12c.jpg

 

Mi piace, mi piace, mi piace, mi piace!! Con il trasloco è stato la causa principale della mia scarsissima produzione crocettosa in questo 2010, ma ne valeva la pena: la Jeremiah Junction è sempre una garanzia

 

E mentre cercavo (invano) di fare qualche scatto decente, alle mie spalle Pallina, la vecchietta di casa, cercava di fare un riposino:

 

Pallina07.JPG

 

buonefeste01.gif

Repost 0
14 dicembre 2010 2 14 /12 /dicembre /2010 21:02

zzzouuuuu.gif

 

Dopo ben 6 mesi dall'ultima volta  oggi ho finalmente potuto riprendere in mano il martello

 

Giornata di ritiro dalle fide corniciaie, ecco quindi "Sunflower Inn":

 

sunflowerinn

 

E' stata una scelta difficile, tanti legni visti alla parete ci sembravano adatti, ma una volta posati sopra a questa tela così insolita erano atroci! Ma alla fine è spuntato questo e lo trovo perfetto, è lo stesso verde del prato

 

E poi "Chocolat"...

 

chocolat

 

...e "Thé ou Café", che dopo più di un anno è finalmente uscito dall'armadio:

 

theoucafe

 

Cornici gemelle e mi dispiace davvero tanto che dalla foto (quanto è difficile fotografare i quadri, il vetro riflette tutto!!!) non si veda la beltà di questo legno E' particolarissimo, sia nel colore, che definirei terra argillosa con lievi sfumature dorate, sia nell'ondulatura. Hanno anche altri colori, che penso sfrutterò in futuro

 

02.gif

buonasera07

Repost 0
13 dicembre 2010 1 13 /12 /dicembre /2010 12:26

12

 

Undici brevi racconti per questo librino di appena 89 pagine, metà delle quali lette in treno giovedì scorso e metà questa mattina in edicola. Sbagliando, perchè ogni racconto invita alla riflessione: credo che l'ideale sarebbe stato leggerne uno ogni tanto, ma giovedì in treno non avevo altro da fare e stamane avevo fretta di finire perchè oggi parte la mia prima avventura con il Gruppo di Lettura Brice's House, non volevo trovarmi con tre libri sul comodino!

 

Brigitte Giraud è rimasta vedova a soli 39 anni. Un incidente di moto, il marito ne aveva 41 e stavano insieme da vent'anni, quindi da sempre...

Credo, però, che questa tragedia non basti a spiegare il perchè della visione triste e pessimistica che ha dell'amore.

Ogni racconto narra la fine di una storia, solo in pochi casi determinata dalla vedovanza. Mi chiedo quanto le sue descrizioni siano realistiche: sono stata lasciata solo una volta, quando avevo 18 anni, e ho sofferto, sì, ma come in genere si soffre a quell'età... Non era stato facile come ne "Il tempo delle mele", questo no, ma una storia da ragazzini non ha nessun bagaglio pratico da sistemare (figli, animali, casa, conto in banca, ecc...) e solo raramente ha dei coinvolgimenti emotivi davvero importanti, anche se sul momento non lo capiamo.


Così leggendo questo libro mi sono trovata a riflettere su come solo delle donne mi abbiano spezzato il cuore, è strana questa cosa.


Sia come sia, per mia fortuna non mi sono ritrovata in nessuna delle situazioni descritte: ma è davvero così facile perdersi di vista pur vivendo insieme? Parlarsi ogni giorno senza dirsi niente? Arrivare a non sopportare più la presenza dell'altro sotto allo stesso tetto e nello stesso letto? Finire con l'odiare anche le piccole cose che amavamo?


Può davvero capitare di perdere la voglia di alimentare l'amore?


Di una cosa sono convinta: Fabio, la tua pazzia ci salverà

 

orso01.gif

Repost 0

Etichette