Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Archivio

12 marzo 2012 1 12 /03 /marzo /2012 17:10

youpi.gif

 

Ce l'ho fatta: ieri sono riuscita a inerpicarmi sugli scogli neri e ad andare anche oltre   

In tutti questi anni ne ho sempre sentito parlare come di un'impresa per pochi ed è forse per questo che mi sono sembrati più "facili" di quanto temessi. Indubbiamente il sentiero in quel punto (si parla di qualche centinaio di metri in forte pendenza) non aiuta, nè quando si sale nè quando si scende, ma secondo me hanno questa fama impossibile perchè si arriva lì già stanchi dalle precedenti 2-3 ore di cammino su pendii non certo agevoli...

 

01.JPG

 

 

02

 

 

03.JPG

 

Un simpatico incontro

 

04.JPG

 

Da notare: sopra ancora un pò di neve, sotto la mimosa in fiore!

 

05.JPG

 

Genova in lontananza: purtroppo sul mare c'era foschia e l'orizzonte si perde parecchio

 

06.JPG

 

Ed ecco i famigerati scogli neri!!

 

07.JPG

 

08.JPG

 

Cian de figge: la nostra meta...

 

09.JPG

 

ed io "leggermente" distrutta

 

10.JPG

 

Ma alle 17 il sole era già basso...

 

11.JPG

 

...meglio sbrigarsi...

 

12

Non è il massimo della vita ritrovarsi a scendere al buio!!

 

13

 

E infatti ecco Genova quasi by night e noi ancora altini

 

14.JPG

 

Ma siamo tornati sani e salvi e sono molto orgogliosa di me! Chi è abituata alle Alpi è libera di prendermi in giro, ma quest'anno le torri di Regensburg e le colline boschive tedesche mi faranno un baffo

 

 

bravo01.gif

Repost 0
11 marzo 2012 7 11 /03 /marzo /2012 11:20

uccelli03

 

In questa tarda mattinata domenicale simil-primaverile... io sono al lavoro 

Ma, ancora due ore scarse, ed inizierà la vera fatica del giorno: in programma c'è l'ormai abituale camminata del pomeriggio sulle alture del mio quartiere, però oggi affronterò per la prima volta quelli che qua vengono chiamati "gli scogli neri", il punto peggiore a detta di mio marito e di molti altri pegliesi ben più allenati di lui: aiuto!!!

 

Ieri sera, invece, ho portato a termine un'altra (piacevole) fatica: la seconda tappa del SAL JJ, fatto in compagnia di Margherita e Serena:

 

hospitalitysampler02a.jpg

 

Con una porzione così piccola sono riuscita ad accumulare ben 10 giorni di ritardo!! Ormai sono diventata più veloce ad inerpicarmi che a ricamare  Avrei anche dovuto fare un pezzetto di mensola, ma ho preferito rimandarla a un'altra tappa per non fare capodanno.

E poi lo sapete com'è (cioè immagino e spero che non capiti solo a me), quando si è in ritardo si è sempre sicure di recuperare, magari appena finisce quell'altro SAL... evitando di pensare che subito dopo ne partirà un altro e dopo l'estate un altro ancora, che uno è addirittura fissato per dicembre e che ci sono almeno un paio di SAL già concordati con le amiche con la sola differenza rispetto ai precedenti di non aver ancora fissato una data di partenza 

 

Comunque ecco la visione d'insieme:

 

hospitalitysampler02b.jpg

 

Ah, sono anche riuscita a "personalizzare" il ricamo: la striscina verticale celeste della brocca doveva essere composta da due file di crocette, invece ne ho fatta solo una, ma se mi fossi messa anche a disfare...  

buonadomenica02.gif

Repost 0
10 marzo 2012 6 10 /03 /marzo /2012 12:29

fantasy&hobby

 

Edizione primaverile dell'ormai tradizionale fiera genovese, assolutamente pe-no-sa per chi si dedica solo alle crocette come me 

Tanto deludente che dubito di tornarci in autunno perchè, non sapendo cucire, non facendo decoupage, ecc, davvero non vale la pena spendere i 5 euro per il biglietto (ridotto) più i 3 dei mezzi di trasporto! Ditemi pure che sono genovese, ma sono proprio soldi sprecati anche perchè, una volta dentro, mi ostino sempre a voler trovare qualcosa da comprare, proprio per non aver fatto un buco nell'acqua totale, ma sono sempre cose banali e più costose rispetto alla rete

 

Quindi ecco i miei acquisti:

 

01.JPG

 

A destra e a sinistra due bande di lino (quella a destra mi piace molto), al centro un pezzo 40x45 di etamine dei f.lli Graziano e un blister di bottoni di legno de La stamperia a forma di gatto e di cuore. 

 

In realtà ho comprato altre due cose, ma non posso mostrarle perchè sono regalini per un paio di voi che compiono gli anni in primavera

 

buonweekend09.gif

Repost 0
3 marzo 2012 6 03 /03 /marzo /2012 16:50

hello01.gif

 

 

Finalmente "Pie menu" (Country Cottage Needleworks) è tornato a casa: ma le mie fide corniciaie non hanno colpa, loro sono veloci, ma io riesco ad andare raramente in quella zona, pur essendo abbastanza vicina!

 

Così il quadretto è rimasto per ben sei settimane con loro, ma adesso eccolo qua:

 

piemenu.JPG

 

Ho scelto la stessa cornice del "Thé ou Café" e del "Chocolat", entrambi di Crystelle, perchè sopra a quei due quadretti, appesi in cucina, c'è giusto lo spazio per questo e per il suo gemello ("Ice cream"), che io e Francesca abbiamo intenzione di SALleggiare dopo l'estate 

 

Se a qualcuna interessasse, come tela ho usato un'aida 55 della Polstitches Designs, colore Marbelled Rose.

 

buonadomenica08

Repost 0
29 febbraio 2012 3 29 /02 /febbraio /2012 18:00

coucou06.gif

 

Finalmente, con 9 giorni di ritardo, sono riuscita a terminare la prima tappa di questo nuovo e bellissimo SAL di Jardin Privé, organizzato con parte delle compagne del "Douceur de vivre" fatto l'anno scorso.

Eccola: 

 

samplerauxbouquet01.JPG

 

Non è neppure grande, lo so , ma quando si accumula del ritardo, poi l'effetto domino è assicurato, almeno a me succede così


Ad esempio oggi scade la seconda tappa del SAL JJ... e riuscirò a fare le prime crocette soltanto stasera!!

 

baci09.gif

Repost 0
27 febbraio 2012 1 27 /02 /febbraio /2012 10:50

028

 

Quando una genovese decide di fare la formichina sa resistere alle tentazioni

 

Questo mese ho comprato soltanto sei prodotti, di cui solo uno non superfluo, ma rimandabile, però avevo un buono sconto del 20% di Sephora spendibile su prodotti di un'unica marca. Da cicala ne avrei approfittato per comprare almeno 3-4 cose di E. Lauder, Chanel, Shiseido, Guerlain, ecc...

Invece, pensando a cosa mi potesse servire davvero (mi scocciava sprecare così uno sconto non da poco), mi sono ricordata di lui:

 

009.JPG

 

Il fondotinta minerale della BareMinerals, colorazione medium. E' la terza o quarta volta che lo compro, ma a confronto con tutti gli altri fondi minerali che ho avuto questo per me è il migliore! E siccome lo avrei sicuramente comprato in primavera, penso di aver impiegato bene il buono

 

A proposito di Sephora, finalmente hanno fatto un sito degno di questo nome anche per l'Italia dove si può comprare on-line.

 

008.JPG

 

In erboristeria ho preso la crema corpo Magnolia stellata della Helan, consigliatami da Serena: bel profumo delicato, ottima consistenza, buona assorbibilità, pelle morbida e liscia. Sul potere elasticizzante e rassodante bisognerebbe aprire un capito a parte, ma sono decisamente soddisfatta, grazie Sere

Di fianco un altro bottiglino di olio di germe di grano de I provenzali, preso anche questa volta da Acqua & Sapone.

 

Della stessa marca, ma al supermercato, tre saponette:

 

010.JPG

 

Mughetto, rosa e latte di mandorle.

 

Non potete negarlo, sono stata proprio brava E fortunata perchè delle collezioni primaverili già uscite al momento non ho lasciato il cuore su niente e so benissimo che non sarà sempre così, ma intanto aspetto di ricevere i vostri meritati complimenti

 

hellokitty.gif

Repost 0
15 febbraio 2012 3 15 /02 /febbraio /2012 15:00

buongiorno09.gif

 

Dovrei proprio fare come questo bel cagnetto: nascondermi! Perchè ci vuole il mio coraggio per postare l'avanzamento di questo SAL

 

SAL che sto facendo in compagnia di due carissime amiche, Francesca e Valentina.

Le tappe totali saranno sei, con periodicità bimestrale e sono libere, ognuna sceglie cosa e quanto ricamare.

 

Sono sincera: oggettivamente non avrei avuto modo di ricamare di più, però devo anche ammettere che le tappe libere (che mi piacciono moltissimo e che spero di ritrovare in molti altri futuri SAL) penalizzano il ricamo perchè il fatto di poter concludere anche con poco la tappa (ovviamente con la pia illusione di recuperare in quelle successive!) mi porta a dare la precedenza agli altri SAL tradizionali.

 

Ad esempio avrei dovuto terminare questa tappa entro il 10 del mese! Quindi, già in ritardo, le ho dedicato solo una serata scarsa perchè urge che mi metta all'opera con la prima tappa di un altro SAL che scade lunedì, che devo ancora iniziare e che non è propriamente minuscola...

 

Quindi ora via libera alle risate

 

Per la prima tappa di questo SAL avevo fatto solo una manciata di crocette...

 

midnightwatch01

 

...e adesso ne ho aggiunto un'altra manciata scarsa

 

midnightwatch02

 

 

Della serie... si fa quel che si può

 

arrivederci06.gif

Repost 0
12 febbraio 2012 7 12 /02 /febbraio /2012 16:40

zzzouuuuu.gif

 

 

Con 12 giorni di ritardo sono finalmente riuscita a finire la prima tappa di uno dei nuovi SAL del 2012, "Hospitality Sampler" della Jeremiah Junction, uno schema che mi è particolarmente caro perchè è stato il primissimo leaflet acquistato in rete!

 

Era proprio ora che mi ci dedicassi! Con le mie carissime (e pazientissime!!) compagne di avventura, Margherita e Serena, abbiamo diviso lo schema in 12 tappe, quindi il SAL durerà per l'intero anno.

 

E adesso fatevi delle grasse risate perchè leggendo "12 giorni di ritardo" è ovvio che vi aspettiate una tappona lunga lunga! Invece no:

 

hospitalitysampler01.jpg

Ebbene sì, ci ho messo così tanto per fare così poco: non sono diventata più lenta a ricamare di quello che già fossi, è solo che da dicembre sto dedicando davvero poco tempo alle crocette

 

Infatti, se questa tappa l'ho recuperata, ho già 2 giorni di ritardo sulla seconda del "Midnight Night"! Ed entro il 20 devo finire la prima tappa di un altro SAL di cui ho preparato solo stoffa e fili e per il 29 dovrà essere fatta anche la seconda di questo JJ!! Per fortuna non sono convinta della cornicetta prevista nello schema, non mi dice molto, soprattutto le due parti verticali, quindi penso proprio di non farla, ma deciderò solo alla fine con la veduta d'insieme del ricamo

 

buonasera04.gif

Repost 0
10 febbraio 2012 5 10 /02 /febbraio /2012 18:00

bandieragermania.gif

 

Oggi scade la seconda tappa del SAL "Midnight Watch" e in teoria dovrei pubblicare la foto con gli avanzamenti del bimestre! Invece no, perchè continuo ad essere bloccata sulla prima tappa (per altro zero impegnativa!!) del SAL JJ, che avrei dovuto finire il 31 gennaio, e quindi la povera tela del "Midnight Watch" non è neppure uscita dalla sua busta

 

Ma se con il ricamo (e la lettura) batto la fiacca, qualcosa sono (siamo) riuscita a fare: organizzare la vacanza tedesca di quest'anno

 

Questo pomeriggio abbiamo comprato i biglietti dell'aereo, mentre in settimana avevamo già affittato un monolocale, quindi il 19 agosto si parte, come sempre per Monaco, poi da lì ci sposteremo nella vicina Regensburg che sarà la nostra base per l'intera vacanza (dovevo rifarmi dopo aver dovuto fare e disfare i bagagli per tre volte l'anno scorso ).

 

preregensburg2
Il monolocale è carino, molto più economico rispetto a tante altre proposte visionate e ha per noi la posizione migliore, cioè si trova nel centro storico ed è abbastanza vicino alla stazione. 

 

Comunque quest'anno ho cercato di essere più selettiva del solito, è inutile (e triste) studiare mille cittadine se poi non si ha il tempo per visitarle tutte

Per cui ecco la mia piccola mappina del 2012:

 

prepercorso

 

I posti vi sembreranno tanti lo stesso, ma in realtà quelli dove vogliamo assolutamente andare sono i quattro cerchiati e cioè Amberg:

 

preamberg

 

Kelheim:

 

prekelheim

 

Landshut:

 

prelandshut

 

e Straubing:

 

prestraubing

 

E anche Worth A. D. Donau, che ho scordato di cerchiere, ma non ho voglia di rifare la foto

 

preworthaddonau.jpg

 

Sarà una vacanza un pò diversa dal nostro solito genere: Regensburg, con i suoi oltre centomila abitanti, è una città enorme per noi!!!

 

preregensburg1

 

La visita richiederà parecchi giorni e questo renderà la vacanza più riposante. Sarà sempre una vacanza medievale (altrimenti non sarebbe la nostra), ma - ahimè - quest'anno temo di non vedere neppure uno dei miei adorati graticci

 

Mi consolerò con una minicrociera sul Danubio:

 

predanubio

 

Anche quest'anno, quindi, ci troveremo su un fiume che negli anni abbiamo già incrociato: nel 2007 a Donaueschingen, dove ha origine.

 

Ma, atterrando a Monaco prima delle 9 del mattino, non andremo direttamente a Regensburg, ma qui:

 

predachau.jpg

 

Il campo di concentramento di Dachau. Prima o poi era inevitabile visitarne uno, ma è una cosa che ho sempre rimandato perchè per me non sarà facile, mi viene da piangere solo guardando la foto e so già che là sarà peggio e non riuscirò a trattenermi.

Oggi amo la Germania e ho grandissima stima per i tedeschi, a cui riconosco tantissimi pregi, dalla serietà all'organizzazione, dalla precisione al senso del dovere, ma anche il sapersi godere la vita (molto meglio di noi, credetemi, è così!).

Però sono cresciuta pensando a loro come al nemico e a Dachau potrei anche avere un crollo

Quel giorno dovrò assolutamente ricordarmi di mettere un mascara waterproof!!

 

 

tschuss01.gif


Repost 0
5 febbraio 2012 7 05 /02 /febbraio /2012 14:00

coucou01.gif

 

Domenica gelida (ma sempre soleggiatissima ), domenica di tutto relax grazie al turno di chiusura. Due settimane fa ci siamo alzati dal letto all'una passata, ma stamattina alle 9,30 ci siamo dovuti arrendere al volere dei gatti

 

Il mio programma per oggi era quello di dedicarmi principalmente a due cose: finire lo studio delle guide tedesche in vista delle prossime ferie e rispondere a quante più mail possibile. Poi crocette serali e magari qualcuna anche pomeridiana.

 

Invece sono partita dal blog con un post che avrei potuto benissimo rimandare o anche non fare, ma avevo questa voglia e l'ho assecondata!

 

Diverse amiche (grazie a tutte!) hanno omaggiato il mio blog di questo premio:

 

007.jpg

 

Due regole. La prima: dire sette cose che ci piacciono. Cercherò di evitare l'ovvio, parlare di gatti, Germania e crocette non vi direbbe nulla che già non sappiate di me

 

Quindi ecco l'elenco, che segue un ordine sparso, non è una classifica!

 

1) non sono tante le canzoni che amo perchè sono poche quelle che riescono ad emozionarmi. Una di queste è una canzone scritta nel 1954 dal francese Boris Vian, "Le déserteur". Tradotta, ma mai incisa, per la prima volta da Luigi Tenco, venne successivamente ritradotta per essere incisa dalla Vanoni e da Ivano Fossati. Quei versi e il modo in cui li canta  il mio concittadino mi fanno sempre venire i brividi.

 

2) mi piacciono i ricordi che ho di mio nonno Luigi, il padre di mia madre, morto già da 32 anni, quindi quando io ne avevo 10 e lui, con i suoi 68, mi sembrava così vecchio... Viveva con noi ed è stato tanto presente nella mia infanzia, il classico nonno di oggi che passa anche intere giornate con la nipote e la cagnetta ai giardini. Io pattinavo, lui chiacchierava con gli amici e la Titta dormiva distesa al sole. Ma parlavamo tanto, ad esempio quando gli davo una mano a costruire le reti da pesca. E mi parlava di cose di cui, soprattutto oggi, non si parla ai bambini. I nostri argomenti erano la guerra e lotta partigiana, la religione e la chiesa cattolica, la politica del dopo guerra e quella di quegli anni 80. Un esempio che rende bene l'idea di come fosse mio nonno: quando morì un suo grande amico, confusa dalla sua grande sofferenza, gli chiesi "Nonno, ma dove va la gente che muore?" e lui mi portò al cimitero. "Lolly, finiamo tutti qua" e ditemi se non è vero...

In famiglia mi  hanno sempre detto che ho il suo stesso carattere e so benissimo che spesso non vuol essere inteso come un complimento, ma so che è vero e ne sono orgogliosa. Non è solo questione di carattere: lui mi ha trasmesso delle cose, tante cose, che mi hanno fatto diventare quello che sono, con pregi e difetti, e fatti recenti mi hanno convinta che certi miei difetti per me sono bellissimi e non vorrei essere diversa da quello che sono.

E' un peccato che Fabio e mio nonno non si siano conosciuti, si sarebbero adorati e avrebbero l'un l'altro rafforzato i propri ideali, uno con la cultura e l'altro con l'esperienza.

 

3) mi piacciono le vedute panoramiche. In ogni posto in cui andiamo quasi sempre la prima cosa che facciamo è salire sul campanile o sulla torre che offre la vista migliore. Nonostante la pigrizia non mi tiro mai indietro di fronte a 300 o più scalini, mi dico "Gambine mie, fatevi coraggio" e comincio a salire contandoli, cosa per cui vengo sempre sfottuta da Fabio! Quando arriviamo in cima ci restiamo sempre a lungo, anche per più un'ora. Lui fa millemila fotografie, che poi sono tutte uguali, e io mi perdo a guardare i tetti e gli abbaini delle case oppure gli sterminati boschi tedeschi dove per 360° non vedi neppure un pezzo di cemento.

 

4) mi piacciono il sedere e gli avambracci di mio marito! Mi piace ogni singolo pezzo di lui, ad eccezione dei piedi, ma avevo detto che non sarei stata banale e quindi rendo pubblico il fatto che anche quando eravamo giovanissimi e ci vedevamo allo stadio, standoci reciprocamente sulle balle, mi turbava molto la vista del suo didietro quando si piegava appoggiandosi alla balaustra, per non parlare dei muscoli guizzanti che vedevo al meglio quando faceva caldo e lui, a torso nudo o in mezze maniche, sventolava una bandiera blucerchiata All'epoca avevo 15-16 anni, che non erano i 15-16 anni di adesso, ma oggi mi è chiaro che, se anche poi sono passati altri 4 anni prima che mi mettessimo insieme, è stato lui a svegliare in me i sani e normalissimi impulsi dell'adolescenza. E se dopo così tanti anni mi fa ancora quell'effetto vuol dire che si è mantenuto bene

 

5) un'altra canzone: "Imagine" di John Lennon. Una canzone che piace a tanti, forse a tutti, e questo mi consola perchè allora vuol dire che non sono l'unica italiana che dell'inglese conosce solo parole come cat, car, home, day, ecc... Anche Wojtyla doveva avere qualche problema con questa lingua a giudicare dall'applauso che fece a Gianni Morandi che gliela cantò a Bologna nel 1996. Voglio dire... "Immagina che non esista il paradiso"... "e nessuna religione"... Quella canzone è per pochi, non per tutti!

 

6) mi piacciono tante cose della mia amica Chiara. E' entrata piano piano in un uno dei periodi più brutti della mia vita, quando il non poter avere figli già da qualche anno mi faceva sentire una donna di mezza età pur avendone poco più di 30 e quando pochi mesi prima una brutta cosa mi aveva fatto perdere ogni fiducia verso il prossimo. Lei, per la persona che è, è riuscita a farmi ritrovare la spensieratezza e la voglia di conoscere ancora delle persone senza paura di affezionarmi.

Fra le tante cose che mi piacciono di lei c'è il nostro modo di vivere l'amicizia: non è necessario sentirci o vederci tutti i giorni, se anche ne passano 4-5 o più senza contatti nessuna delle due comincia a pensare che qualcosa non vada bene nel rapporto con conseguenti malumori più o meno espressi, atteggiamento che non sopporto e che ho subito e subisco spesso e volentieri 

Quando capita che non ci si senta per un tot pensiamo semplicemente che o non c'è niente di particolare da dire o che abbiamo di meglio da fare oppure che stiamo vivendo un momento in cui vorremmo tanto essere un eremita. E quando poi ci si ritrova non servono scusanti nè giustificazioni.

 

7) infine mi piacciono quei clienti che entrano, salutano, dicono cosa vogliono, pagano, salutano ed escono. Ovviamente, soprattutto in un genere come il mio dove la maggior parte della gente la si vede tutti i giorni, è facile che con alcuni, anche parecchi, il rapporto diventi più colloquiale, confidenziale, se non addirittura amichevole, però - credetemi - nei negozi dove non andate oltre al "io compro, tu vendi", vi assicuro che al vostro giornalaio non importa  nulla se comprate la rivista di gossip per leggerla in bagno, così come al macellaio non interessa chi avete invitato a cena quella sera e nemmeno alla parrucchiera importa se state pensando di cambiare le tende della cucina. Non per cattiveria, ma solo perchè alla lunga stando dietro a un banco si diventa allergici alle ciance,  succederebbe anche a voi! Prima di prendere l'dicola pensavo che io, cliente, dovevo essere servita e riverita per il solo fatto di andare a comprare in quel negozio anzichè in un altro. Poi ho capito che i commercianti sono persone con una vita privata, con piaceri, con problemi, che normalmente hanno un tempo libero inferiore alla media  e ho realizzato l'ovvio, cioè che in nessun negozio il lavoro consiste solo nel vendere. In ogni categoria ci sono tante cose che si devono fare fra un cliente e l'altro e se il barista chiacchiera con voi per mezz'ora facilmente dopo la chiusura dovrà fermarsi più del dovuto in negozio per mettere a posto le bottiglie o per pulire la macchina del caffè

 

La seconda regola prevederebbe di assegnare il premio ad altre 15 blogger, ma credo che ormai sia già arrivato a tutte!

Mi limito a dire qual è, secondo me, il blog più versatile: quello di Barbara


 

buonadomenica08.jpg

Repost 0

Etichette