Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Archivio

7 settembre 2012 5 07 /09 /settembre /2012 17:00

libri01.gif

 

Quest'anno durante le ferie ho letto soltanto due libri, contro i 4-5 abituali che hanno sempre alzato un poco la mia misera media annuale

 

Colpa della palestra che mi ha fatto abituare all'uso dell'MP3 o colpa della scelta infelice che mi ha fatto preferire spesso la musica alla lettura? Non saprei scegliere, comunque il primo libro che ho trascinato per gran parte della mia vacanza tedesca è stato questo:

 

06

 

Un tempo compravo i romanzi della Cornwell appena uscivano in Italia: erano gli anni in cui il genere medical-thriller era il mio preferito. Non mi è mai piaciuta tanto quanto Robin Cook, ma abbastanza da comprare e leggere ben 17 suoi libri. Ma dopo "La traccia" mi sono arresa: per quanto mi piacessero le storie, non ho mai sopportato Kay Scarpetta!

 

Con "Ritratto di un assassino", comprato dieci anni fa appena uscito e poi sempre preferito ad altro, ho capito che a essermi odiosa è proprio la Cornwell! Scrivendo in prima persona quella che, secondo lei, è la vera storia di Jack Lo Squartatore, ha dato grande sfoggio di tutte le caratteristiche che mi avevano fatto detestare la protagonista dei suoi romanzi.

Ben vengano le opere di fantasia e ben vengano le ricostruzioni fedeli di fatti realmente accaduti, ma qua abbiamo i secondi, i cinque omicidi dello Squartatore che tutti bene o male conoscono, e la convinzione dell'autrice che Walter Sickert, pittore inglese della fine del XIX secolo, fosse l'assassino e non solo di quelle cinque vittime.

 

La Cornwell ha speso diversi milioni di dollari usufruendo di tutta la tecnologia del nuovo millennio senza trovare alcuna prova a sostegno della sua tesi, con alcune congetture per me ridicole, del tipo: nel tal anno nella tal località turistica inglese un ragazzino venne trovato morto con la gola tagliata. Per l'omicidio venne condannato un suo compagno di giochi, però in quegli stessi anni Stickert andava nella talaltra località, vicina alla prima!


Per contro è vero che Stickert e lo Squartatore sembrerebbero legati da alcune coincidenze, ma - proprio in virtù della pochezza tanto lamentata dalla Cornwell delle prove giunte fino a noi - forse le stesse avrebbero potuto adattarsi a moltissimi altri uomini vissuti all'epoca...


A parte questo, ho trovato il libro piuttosto noioso perchè ripetitivo, ma soprattutto mi ha dato fastidio il continuo paragone con cosa sarebbe successo se quegli omicidi fossero stati commessi nel 2000, fra impronte, DNA e compagnia bella, quindi come un attuale patologo forense si comporterebbe rispetto ai coroner che ebbero davvero a che fare con quegli omicidi...

'A Patricia, ti piace vincere facile, eh?!

 

Seconda scelta infelice:

 

07

 

Anche questo l'ho comprato diversi anni fa proprio trovandolo perfetto per una vacanza per via della sua leggerezza, sia materiale che di argomento.

E infatti è leggero in tutti i sensi, ma non carino come speravo che fosse. Un vecchio bar che fa da perno alle storie di diversi personaggi, a cominciare dalla coppia proprietaria dello stesso. I primi capitoli dove l'autrice ci fa conoscere le varie vicende sono una buona partenza, ma poi lo sviluppo si perde fra accadimenti troppo scontati o troppo assurdi.

 

Insomma, anche scrivere un chick lit non è per tutti...

 

 

libri03.gif

Condividi post

Repost 0

commenti

Rosanna 10/06/2012 21:56

cara Loredana, vedo di non essere la sola che acquista libri per poi leggerli dopo oltre 10 anni ... ^__^

Mariagiovanna 09/16/2012 14:50

Ciao,
come stai? Mi pare sempre super impegnata!
Posso consigliarti un libro di un autore che è stato una scoperta quest'estate: De Amicis! Nooo!!! E invece sì ma non CUore, un'altro che si chiama Amore e ginnastica: appasionato amore quasi
univoco di un segretario per una maestra di ginnastica nel 1892! Credimi pieno di passione!
Mery

francesca 09/07/2012 20:52

uuhhh....perch' non passi agli ebook....???? Ti saresti potuta portare molti piu' libri in pochissimo spazio!!!!...Lo so..Lo so...il cartaceo è tutta un altra cosa..ma le comodita'
anche!!!...pensaci..pensaci....ciauuu

Viviana 09/07/2012 18:49

Mi fiderò di te e magari li evito! ;) baci carissima e cerca di rifarti presto con qualche bel libro! Vivi

Etichette