Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Archivio

12 agosto 2009 3 12 /08 /agosto /2009 20:10
Rieccoci, dunque... Con tutti i miei soliti (penso molto comuni) stati d'animo contrastanti del rientro: da una parte la tristezza per la vacanza finita, la malinconia per aver lasciato posti splendidi (nel mio caso molto sentita perchè è in quel genere di posto che vorrei vivere), il rimpianto per non aver avuto il tempo di vedere proprio tutto quello che avrei voluto visitare, la nostalgia di un clima più da mezza stagione che estivo e la fatica nel doversi riabituare a questa calura opprimente
Ma c'è sempre un rovescio della medaglia e quindi sono pure contenta di essere tornata, perchè anche in vacanza ci sono delle nostalgie... oddio, a dire il vero solo per i gatti e per le amiche del cuore! E per il mio materasso!! E quest'anno non ci metto il bagno perchè nella casetta che abbiamo affittato, a sorpresa, c'era il bidet E' la prima volta che lo trovo all'estero, quando l'ho visto ero commossa
La vacanza è stata bellissima, tutto assolutamente perfetto, la casetta era carinissima e in una posizione incredibile, a 20 metri dal Markt e in uno dei due punti più belli di Goslar
I posti tutti fantastici, quella zona è un concentrato di case a graticcio, case di pietra, case di ardesia, tutte fiabesche e ogni cittadina e paesino sono immersi nel verde. Una pace incredibile a cui contribuisce nettamente l'assenza dei rumori a cui, chi più chi meno, noi italiani siamo per forza di cose abiutati: tanto per fare un esempio, in due settimane abbiamo sentito tre (dico 3) clacson suonare!!!!

Ma ora lascio parlare le foto, mio marito anche quest'anno ha battuto il suo record: l'anno scorso siamo tornati con 5.012 foto, quest'anno 5.388!!! Non è stato per niente facile, nè riposante, sceglierle

Ecco un panorama di Goslar preso dalla torre della Marktkirche:


Il Kaiserpfalz, una piacevola sorpresa, essendo stato ristrutturato nel XIX secolo non lo immaginavamo bello e interessante come invece è:


Il Kaiser Worth, antica sede delle corporazioni, nella Marktplatz:


Ricco di statue e statuette, compreso il Dikatenmannchen, l'omino che nella satira rappresenta il diritto di Goslar a battere cassa


L'aquila imperiale, simbolo della città:


Lo Schuhhof, il mio punto preferito:


E un paio di scorci con queste casette che amo tanto:




Dopo Goslar, la cittadina che ci è piaciuta di più è stata Wolfenbuttel:


Uscita indenne dalla 2a Guerra Mondiale, vanta 500 graticci originali e il castello (ducale) più grande della Bassa Sassonia:


L'interno è splendido, però preferisco i castelli da fiaba, tipo quello che domina Wenigerode:


Stupenda anche questa cittadina, con un Rathaus davvero molto particolare:


La casa a graticcio più piccola:


Questa è la corte del castello:


E qui la vista da una delle torri:


Bella, ma sinceramente non come mi aspettavo, anche Quedlinburg, dominata dallo Schlossberg, sede delle badesse che governarono la città dal Medioevo all'Ottocento:


Anche qui casette deliziose:


Hildesheim è carina, ma essendo stata rasa al suolo durante la guerra, non riesce a reggere il confronto con le altre cittadine. Anche la Knochenhaueramtshaus, cioè la casa a graticcio più grande della Germania, risalente al 1529, è stata completamente ricostruita, bene, però...


Ha comunque degli scorci incantevoli:


Gottinga è nettamente la città più grande che abbiamo visitato durante questa vacanza. E' una delle quattro città universitarie tedesche, quindi piena di giovani e di vita, sicuramente un posto piacevole dove vivere, anche se personalmente preferisco città più piccole. Considerando che loro contano 129.000 abitanti e Genova quasi 600.000 sono veramente messa male
Questa è la casa più antica, risalente al XIII secolo:


E poi posto questa foto perchè la visione di così tante biciclette ci ha sconvolti!!


Un groviglio incredibile e qui vedete solo uno dei 4 parcheggi per bici della stazione! La foto non rende l'idea della realtà, non abbiamo proprio capito come facciano a ritrovare il proprio mezzo e soprattutto a recuperarlo!!

Come dicevo all'inizio, la zona è verdissima e ricca di spunti per immergersi nella natura. Come da programma, siamo andati sul Broken con il mitico treno a vapore, un'esperienza fantastica:


Ben due ore e mezza di tragitto per arrivare sulla cima del monte più alto degli Harz, dove si moriva letteralmente di freddo!!!


Per fortuna dopo circa un'ora il vento gelido si è calmato lasciando spazio al sole, così - pur non avendo un abbigliamento idoneo alla temperatura (ma c'era chi in sandali e mezze maniche stava peggio di noi) - siamo riusciti a goderci una stupenda passeggiata:


Ancora più bella la gita ad Hanneklee, nei dintorni di Goslar. Il paesino, prettamente turistico, è caratterizzato dalla chiesa costruita completamente in legno, in stile nordico:


Ma è solo il punto di partenza, da lì con la seggiovia siamo arrivati in cima al monte:


E ridiscesi a piedi:


Imbattendoci in innumerevoli spettacoli come questo:


Sempre nei dintorni di Goslar c'è la famosa miniera di Rammelsberg, patrimonio dell'Unesco (come tutta Goslar). Abbiamo fatto sia la visita in trenino che quella a piedi, che parte da qui:


Poi, anzichè tornare in città con il bus, abbiamo preferito salire sulla collina, di nuovo immersi nel verde assoluto:


Fino ad arrivare alla Maltermeisterturm, bellissima torre del XIV secolo:


Per godere di questa vista su Goslar:


E berci l'ennesima Gose, la buonissima birra locale, di cui abbiamo generosamente approfittato I locali tedeschi sono una meraviglia, estremamente caratteristici, tutti legno e pietra, ma belli anche per chi ci trovi dentro, non ragazzotti sciocchi e/o fighetti come da noi, che ti (mi) fanno sentire estremamente fuoriluogo, ma persone normalissime, di tutte le età, bellissimo

Concludo questo lunghissimo post premiando chi ha avuto la forza di arrivare fino a questo punto con l'incantevole visione del castello di Marienburg, che direi si commenta da solo:


Un sogno, a dire poco:


E ora non sapete cosa darei per mostrare questo post a tutti quelli che, fra clienti, conoscenti ed amici, ci hanno guardato come se fossimo scemi quando dicevamo che avremmo trascorso due settimane di ferie a Goslar: tiè


Condividi post

Repost 0

commenti

amzterdam 09/17/2009 14:22

Bellissima galleria fotografica! come detto nell'altro post, a causa del tempo pessimo (c'erano 10 gradi ad agosto) con pioggia battente, le mie fotografie non sono venute proprio bene...
Era già un'impresa fotografare senza bagnarsi, tra ombrello e macchinetta!

Se vuoi puoi vederle sul sito di Trivago, ma non sono davvero granché, rispetto a queste.
L'omino che batte cassa mi era proprio sfuggito ;-)

daniela 08/25/2009 14:28

Salve lò!
Non ci conosciamo ma non posso fare a meno di congratularmi.
Stavo cercando in rete notizie più dettagliate su Goslar e la Bassa Sassonia, che non conosco ancora, ma di cui sento meraviglie.
Mi sono imbattuta nel tuo splendido diario di viaggio, accompagnato dalle foto da sogno.
Beh!, mentre scoprivo rapidamente una assoluta identità nella passione per questo stile di vacanze (visto che vivo anch’io in una grande città) fatte di tranquillità, verde, escursioni e camminate in montagna – e la Germania offre molto – voglio ringraziarti di cuore perché in 10 minuti di navigazione ho potuto raccogliere molto più materiale di quanto non potessi sperare presso un’azienda di soggiorno locale. Ma molto superiori al materiale tecnico sono le sensazioni che mi sono state trasmesse e che mi hanno fatto definitivamente decidere circa la destinazione delle mie prossime vacanze estive, aggiungendo, come voi, Germania a………Germania, di anno in anno.
Grazie ancora. Daniela
P.S. anche il ricamo sarebbe stato una mia passione, ma purtroppo non ho potuto seguire quella strada.
Ciao

annalisa 08/19/2009 11:44

Bhe.. io ho ritirato il premio (la foto del Castello di marienburg, intendo..)
Un resoconto davvero perfetto, purtroppo io non ho potuto approfondire bene la zona come te, come ti avevo detto era solo una tappa di un viaggio + lungo, ma ho ritrovato gli angoli suggestivi che già conoscevo oltre allo spunto per una prossima vacanza. Baci

cry68 08/17/2009 18:38

ciao ben tornata
sei stata proprio un posto da favola . particolare. ciao

Simonetta 08/16/2009 22:31

Ciao, sono Simonetta da Casale in Piemonte, sono magnifiche le foto che hai postato, come ovviamente i luoghi che hai visitato. Non so chi possa ridere, ma se potessi in un posto come quello passerei ben più di due settimane. Chissà quali altre meraviglie hai visto. Spero ne farai vedere ancora. Ciao, baci e buona settimana.

Etichette